Seguici su

Denver Nuggets

NBA, Nikola Jokic si abbatte sui Clippers: 49 punti e tripla doppia

Tripla doppia e prestazione da leader per il serbo

Jokic

Nella notte NBA, i Denver Nuggets sono riusciti a portarsi a casa una vittoria importante contro i Los Angeles Clippers per 130-128, all’overtime.

Protagonista assoluto, Nikola Jokic che ha fatto segnare sul tabellino, 49 punti, 14 rimbalzi e 10 assist. Una tripla doppia completata allo scadere della partita, quando ha fornito ad Aaron Gordon il passaggio per la tripla della vittoria ad un secondo e mezzo dallo scadere.

Una partita che è stata molto combattuta, da una parte e dall’altra, con Ivica Zubac che ha segnato 32 punti con 10 rimbalzi e Reggie Jackson da 28 punti e 12 assist. I Nuggets sono riusciti a trionfare anche grazie ad un terzo quarto in cui hanno evitato di subire punti per sette minuti e mezzo circa.

Prestazione mostruosa di Nikola Jokic: la gara all’MVP si fa sempre più combattuta

Dopo la partita, Nikola Jokic è stato invitato a bordocampo a commentare la sua prestazione e la vittoria della squadra. La prima domanda riguardava l’ultimo possesso e il modo in cui ha liberato Aaron Gordon per la vittoria.

“Stavamo organizzando l’attacco, ero in possesso della palla quando sono stato raddoppiato. Mi sono guardato intorno, Monte stava arrivando, ma ho visto Aaron e ho dovuto completare una difficile rotazione del corpo per mettermi nella condizione di passargli la palla.”

Successivamente è stato chiesto a Jokic come si sia riorganizzata la squadra, dopo aver iniziato male il secondo tempo.

“Siamo stati in vantaggio, poi siamo andati sotto nel terzo quarto, ho sentito come se avessimo rallentato. Solitamente mi preoccupo di giocare con i giusti tempi ma oggi ho capito che dovevo essere aggressivo per vincere questa partita.”

Infine il serbo ha parlato del suo ottimo rapporto con Aaron Gordon, che ha letteralmente conquistato Denver dall’inverno del 2021.

“Con Aaron c’è grande chimica, vuole imparare il gioco al meglio e mi chiede un sacco di cose, è un giocatore di assoluto livello e molto versatile. A volte lo vedete segnare poco, ma si preoccupa di difendere il miglior realizzatore degli avversari, lo fa bene e senza tirarsi indietro.”

 

Leggi anche:

NBA, Darius Garland esalta i Cavs: La città aspetta da tanto

Mercato NBA, Indiana ha le idee chiare: Sabonis solo in cambio di un All-Star

Mercato NBA, i Boston Celtics mettono sul mercato Al Horford

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Denver Nuggets