Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Wiseman ha avuto bisogno di una seconda operazione nel mese di dicembre

Intervento in artroscopia al menisco, otto mesi dopo la prima procedura

I Golden State Warriors da un lato riabbracciano Klay Thompson e dall’altro lasciano in sospeso il delicato recupero di James Wiseman dopo l’intervento al menisco ad aprile 2021. Non c’è chiarezza su tempi di recupero e tabella di marcia del giocatore, che deve ancora debuttare nella sua seconda stagione NBA.

Da Golden State nessun comunicato su James Wiseman

Anthony Slater di The Athletic cita fonti anomine secondo le quali il ritardo sarebbe legato a una procedura analoga in artroscopia al menisco resasi necessaria nel mese di dicembre. L’intervento, sostanzialmente di ‘pulizia’, sarebbe stato consigliato a fronte di un gonfiore persistente, anche se di entità marginale.

Di recente Wiseman ha viaggiato con la squadra prendendo parte ad alcune sezioni degli allenamenti con il gruppo. Non è ancora arrivato, invece, il via libera per attività con contatto fisico (scrimmage, 5vs e simili). Da qui i dubbi. Dall’ambiente Warriors nessuna preoccupazione particolare. È chiaro però che l’approssimarsi dell’All-Star break, spartiacque introduttivo alla fase calda della stagione NBA, lascia dubbi sul suo possibile impiego nel corso dell’annata.

 

Leggi anche:

Risultati NBA, Milwaukee abbatte Golden State, i Nets crollano con OKC, bene Memphis

 Steph Curry: “Asticella molto in alto, tornare a quei livelli”

Mercato NBA, Reddish ai Knicks; ad Atlanta Knox e una 1ª scelta protetta

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors