Seguici su

Brooklyn Nets

NBA, James Harden commenta i suoi 36 punti

Senza KD, i Nets si affidano al Barba

Con la vittoria nella notte ai danni degli Orlando Magic, i Brooklyn Nets conquistano la loro 12° vittoria ed il primo posto ad Est. Un successo faticato, raggiunto in rimonta 115-133 e reso ancora più notevole se si pensa al mortificato roster su cui coach Steve Nash ha dovuto contare. Senza Kevin Durant, Joe Harris, Paul Millsap ed il solito Kyrie Irving, è toccato a James Harden prendersi la squadra sulle spalle.

Il Barba ha concluso con 36 punti, 10 rimbalzi e 8 assist, tutto utile per completare la rimonta cominciata nel secondo quarto. A fine partita, queste le sue parole.

James harden sulla sua falsa partenza

Sebbene, come detto, i Nets sono sempre stati ai vertici della Eastern Conference in questa acerba stagione, l’annata di Harden non è di certo partita come ce lo si aspettava. i 21.2 punti a partita raccolti col 42% scarso dal campo ci hanno raccontato di un giocatore che sta ancora facendo i conti con l’infortunio al quadricipite rimediato gli scorsi Playoff.

Nonostante questo, le prestazioni di James Harden stanno gradualmente migliorando, così come la sua fiducia.

“In questi casi, il segreto è continuare a tirare. Se non hai fiducia nel tuo tiro, tanto vale non scendere in campo. Proprio stamattina ho parlato con Jevon [Carter] di questo. Jevon si fa il mazzo in allenamento, ogni giorno. Stava completando una sessione di tiri, ed io gli ho detto che avrebbe dovuto portare la stessa mentalità anche in partita. In gara ha cominciato sbagliando i suoi primi tre tiri, ed io continuavo a dirgli – Continua a tirare, continua! Se non tiri convinto la palla non entrerà mai. Fa in modo che il prossimo tiro finisca dentro – e così è stato. Ci serve quel livello di fiducia e sicurezza, in ogni giocatore a roster”

Senza KD, fuori per qualche acciacco, Brooklyn ha trovato in James Harden il timoniere perfetto per superare i Magic. Lunedì i Nets si sposteranno a Cleveland, per sfidare i Cavaliers.

 

 

leggi anche

NBA, parla LeBron James: “Sarà meglio che si cominci a giocare bene”

Collin Sexton operato al menisco: si chiude qui la sua stagione NBA

NBA, Chris Paul commenta l’undicesima vittoria consecutiva dei Suns

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Brooklyn Nets