Seguici su

L.A. Lakers

NBA, LeBron James commenta l’ultima sconfitta dei suoi Lakers

Ennesima sconfitta dei Lakers, ma il Re non sembra molto preoccupato da ciò

La stagione è iniziata in modo pessimo per i Los Angeles Lakers che hanno collezionato solamente sconfitte nella preseason. Con i tifosi losangelini che si aspettavano molto di più dopo l’ultima Free Agency in cui i Lakers sono stati tra i maggiori protagonisti, i risultati portati soprattutto dai nuovi acquisti come DeAndre Jordan, Carmelo Anthony e in particolare Russell Westbrook.

Dopo l’ultima sconfitta avvenuta per 116-112 contro i Sacramento Kings, LeBron James, tra l’altro autore di 30 punti, 6 assist e 6 rimbalzi, ha commentato la prestazione della sua squadra.

“Credo che possiamo costruire l’alchimia del nostro gruppo partita dopo partita; il rapporto interno ad una squadra può cambiare anche da un quarto all’altro. In particolare, amo giocare con persone che dimostrano di capire questo gioco, che dimostrano di avere un grande Iq, e vedere buone azioni dai ragazzi che abbiamo appena draftato, mi rende davvero felice.”

La successiva domanda riguardava l’ultima stella aggiunta al roster, Westbrook, e quale tipo di energia possano portare in campo lui e LeBron James quando si dividono i possessi.

“Una cosa che fa benissimo è alzare i ritmi. Durante le scorse annate, quando mi ritrovavo a portare palla in transizione, le difese si posizionavano in modo da non farci entrare nel pitturato e questo ci portava a dover giocare in modo semplice. Adesso quando siamo entrambi in campo, possiamo spostare il pallone da un lato all’altro del campo con maggiore facilità e mettere AD nella condizione di aiutare tutta la squadra con il suo posizionamento.”

L’ultima domanda riprendeva invece un pensiero riportato da Anthony Davis negli ultimi giorni, riguardo a come la squadra stia trovando il modo di gestire il proprio caos attraverso lo studio dei video.

“Stiamo imparando a conoscerci un po’ alla volta. Cerchiamo il modo di capirci sul campo, ma senza mettere troppa pressione sul processo di crescita naturale all’interno di una squadra. Potrebbero volerci giorni, settimana o un mese addirittura.”

Leggi anche:

NBA, Kevin Durant: “Voglio assolutamente che Kyrie resti”

Preseason NBA, altro tonfo Lakers nonostante LeBron, vincono Nets, Hawks e Nuggets

NBA, infortunio Zion Williamson: si allungano i tempi di recupero

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers