Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Anthony Davis trascina i Lakers su Phoenix: le dichiarazioni post-gara

Il lungo ha regalato una vittoria cruciale ai Lakers

davis infortunio

Nella notte i Los Angeles Lakers hanno fatto la voce grossa contro i Phoenix Suns. Una vittoria quasi inaspettata dopo il crollo nell’ultimo derby con i Clippers e nel match con Portland. Protagonista di serata è stato Anthony Davis, il quale ha terminato con 42 punti (13 su 27 dal campo), 12 rimbalzi, 5 assist, 3 palle recuperate e 3 stoppate. Tutto questo senza l’aiuto di LeBron James, Dennis Schroder e Kyle Kuzma.

Una prestazione, quella di Davis, che sembra replicare quelle del suo recente passato pre-infortunio. Nel post-partita, il lungo ha commentato in questa maniera la vittoria:

“Mi sento sempre meglio ad ogni partita, sto ritrovando pian piano un po’ del mio gioco. Sto andando nella direzione giusta. Penso anche che il mio stato d’animo sia cambiato: ora sono in modalità attacco. All’inizio della stagione stavo cercando di guardare l’obiettivo finale e di coinvolgere i ragazzi, per farli abituare al nostro sistema. Quindi ho lasciato fare un po’ agli altri. Ora faccio un passo avanti.”

Con 12 punti nel primo quarto e 22 nell’intervallo, AD ha permesso alla sua squadra di prendere rapidamente un vantaggio di dieci punti per rendere le cose più facili. Per la felicità di Frank Vogel:

“Ci dà l’esempio. Quando gioca come ha fatto nelle ultime due partite cercando di dominare, allora tutti gli altri sono un po’ più fiduciosi su quello che saremo in grado di fare sul campo.”

Poi, quando i Suns hanno ridotto il divario da 22 a 7 punti, lo stesso Davis ha chiuso le porte, come testimonia la stoppata su Jae Crowder dall’arco. Pessima serata, nel complesso, per Phoenix. Monty Williams ha quindi chiesto maggiore attenzione ai suoi:

“Dobbiamo capire che le squadre stanno inviando un messaggio in questo periodo dell’anno. Abbiamo giocato contro una squadra di Playoff, una squadra che potremmo affrontare al primo turno e ho avuto la sensazione che stasera ci stessero mandando un messaggio.”

Da notare anche l’ottima prestazione di Alex Caruso, il quale ha terminato a referto con 17 punti, 8 assist e 3 palle rubate:

“Abbiamo avuto infortuni, giocatori assenti a causa del COVID-19, abbiamo avuto una offseason ridotta. Abbiamo tutte le scuse possibili, tutte le opportunità per usare quelle scuse, ma i campioni non trovano scuse. I campioni trovano un modo per portare a termine il proprio lavoro.”

I Lakers sembrano più vivi che mai.

 

 

Leggi Anche

NBA, Kawhi Leonard si fa male di nuovo: le sue condizioni

Risultati NBA: i Miami Heat abbattono Boston con un gran Jimmy Butler

David Griffin multato dalla NBA dopo i commenti su Zion Williamson

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers