Seguici su

Golden State Warriors

NBA, continua il momento d’oro di Steph Curry: “Il record di Klay? Possibile”

Curry ha avuto la possibilità di raggiungere il record di triple di Klay Thompson

stephen curry

Steph Curry sembra non volersi più fermare.  Nella notte ha condotto alla vittoria i suoi con un’altra prestazione grandiosa da 42 punti e 11 triple a bersaglio.  Golden State ha battuto facilmente OKC per 147 a 109, con Curry che per la seconda volta in carriera mette a segno più di 10 triple in entrambe le partite di un back-to-back:

“Il contesto delle varie stagioni è sempre diverso. Ma questa – ovviamente parliamo di numeri, le partite da più di 30 punti e tutto il resto- è la striscia più lunga, quindi ci sono delle buone sensazioni. Probabilmente sono al meglio fisicamente e come ritmo, al tiro.

[Gli infortuni] mi hanno fatto concentrare un po’ di più perché mi tengono in allerta all’inizio della partita, cerco di gestire e capisco che devo cercare di non farmi trascinare troppo dai momenti. Poi, quando mi sento a mio agio, semplicemente riesco a trovare un buon ritmo.

Credo che il lavoro andato in scena dietro le quinte per cercare di essere pronto per ogni partita, di essere pronto fisicamente e mentalmente, mi abbia aiutato a uscire dall’infortunio. Quindi, mai troppo o troppo poco, ma mi sento davvero bene in questo momento.”

Steph Curry aveva subito un infortunio lo scorso 17 marzo.  La stella degli Warriors sembra aver recuperato bene, visti gli ultimi risultati. Nelle ultime 8 partite ha sempre segnato più di 30 punti. Inoltre, ha raggiunto quota 19 partite giocate in NBA con almeno 10 triple a bersaglio.

https://twitter.com/BleacherReport/status/1382557667974021120?s=20

Con il ritmo di questa notte, Curry aveva la possibilità di addentare il record di Klay Thompson di 14 triple segnate in una partita. Alla domanda dei giornalisti, che gli hanno chiesto se gli sarebbe piaciuto superarlo, Curry ha riposto ridacchiando. In seguito, ha parlato del suo terzo quarto da 25 punti, paragonandolo alla prestazione di Thompson del 2015, quando ne segnò 37:

“Stavo scherzando con alcuni ragazzi stasera perché mi ricordavo che a Chicago lo fece in tre quarti [il record di triple]. I suoi 37 punti in un quarto furono ancora più folli, perché io ne ho fatti 25 questa sera e sembravo invincibile in campo. Questo ragazzo fece 12 punti in più nello stesso tempo.”

https://twitter.com/BleacherReport/status/1382526726484357127?s=20

Leggi anche:

NBA, Steph Curry diventa il miglior marcatore in maglia Warriors

NBA, Luka Doncic segna allo scadere un tiro impossibile

Risultati NBA: un super Embiid decide il big match tra Sixers e Nets, Mavs corsari a Memphis grazie al buzzer beater di Doncic

Commento

Commento

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisement
    Advertisement
    Advertisement

    Altri in Golden State Warriors