Seguici su

Chicago Bulls

La NBA rinvia ufficialmente Chicago Bulls-Toronto Raptors

I Raptors non possono disputare la gara a causa di alcuni test positivi e del contract tracing

NBA

La NBA ha annunciato che la partita fra Chicago Bulls e Toronto Raptors in programma questa sera è stata rinviata. La motivazione è direttamente collegata alla scoperta di alcuni test positivi all’interno dei canadesi e della conseguente quarantena di diversi giocatori impossibilitati a scendere così in campo.

Venerdì scorso i Toronto Raptors hanno giocato la loro ultima partita vincendo contro gli Houston Rockets in una situazione di semi-emergenza. Di fatto, i canadesi hanno dovuto rinunciare anche a coach Nick Nurse, sostituito egregiamente dal ‘nostro’ Sergio Scariolo.

In questa stagione sono state rinviate molte partite, sintomo certamente di molteplici assenze all’interno delle compagini del campionato, ma anche di un protocollo di salute e sicurezza funzionante. Detto questo, la pausa obbligata dell’All-Star Game sarà di grande aiuto per la NBA, la quale potrà eventualmente rivedere alcune sue disposizioni anche in vista dei Playoff. Portare a termine la stagione è troppo importante, per tutti.

 

Leggi anche:

NBA, Bradley Beal sul suo terzo quarto pauroso: “Colpa di Okogie”

NBA, Doncic come Larry Bird? Harden approva: “Ci sono somiglianze”

NCAA, Roy Williams 900 vittorie in carriera: il più veloce di sempre in D1

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls