Seguici su

Dallas Mavericks

NBA, scontro proibito tra Murray e Hardaway

Il giocatore dei Nuggets è stato espulso per aver colpito l’avversario in una zona molto sensibile

Murray Hardaway

Jamal Murray e Tim Hardaway Jr si sono resi protagonisti di uno scontro non consentito nella partita di stanotte, quando i Denver Nuggets sono riusciti ad avere la meglio sui Dallas Mavericks per 117-113.

L’episodio è avvenuto nel terzo quarto. Murray è finito a terra scontrandosi con Hardaway mentre Denver cercava di imbastire un’azione offensiva. Rialzatosi, il numero 27 dei Nuggets ha colpito l’avversario in mezzo alle gambe, in una zona parecchio sensibile.
Gli arbitri, dopo aver fischiato fallo a Murray, hanno rivisto l’accaduto, convertendo la chiamata in un flagrant 2 e nella conseguente espulsione del giocatore di Denver. Qui sotto il video dell’azione incriminata:

I Nuggets, come detto, sono poi riusciti a vincere comunque la partita nonostante l’assenza di Murray. Coach Malone non ha voluto esprimersi più di tanto sull’accaduto, sperando solo che la cosa non abbia ulteriori conseguenze in termini di sanzioni:

“Spero che la cosa si limiti all’espulsione di stasera e che ci serva da lezione”

A dire la sua è invece stato Hardaway, che ha voluto spiegare, secondo la sua opinione, i motivi del colpo proibito ricevuto da Murray:

“Credo che fosse frustrato perché non gli era stato chiamato un fallo. Stavo facendo del mio meglio per non fargli ricevere palla. Il resto parla per sé, succede in una partita. Fa schifo, ma non importa nemmeno, dato che abbiamo perso”

Leggi anche:

LeBron James risponde alla provocazione di un dirigente dei Cavs

Finestra per All-Star Game 2021 a marzo? Associazione giocatori discute

Jayson Tatum parla del COVID-19: “È stata davvero dura”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Dallas Mavericks