Seguici su

News NBA

NBA, Doc Rivers indispettito: “La sconfitta? Il Virus non è una scusa”

l’Headcoach di Philadelphia commenta così la sconfitta rimediata contro i Memphis Grizzlies

Doc Rivers sconfitta

Dopo l’ottimo inizio di stagione che li aveva catapultati al vertice della Eastern Conference con un record di 7-1, i Philadelphia 76ers di Doc Rivers hanno perso un po’ il controllo di una macchina che sembrava ben collaudata, conquistando solo due vittorie nelle ultime sei partite disputate.

La sconfitta di stanotte per mano dei Memphis Grizzlies di un ritrovato Ja Morant, ha fatto riflettere il coach della squadra della Pennsylvania, che è tornato ai microfoni post partita sulle ultime travagliate settimane in casa 76ers.

“Abbiamo trascorso dei giorni difficili tra Covid, protocolli e infortuni vari. Ma non userò questa scusa per giustificare questa sconfitta. Non si tratta di chi è sceso in campo stanotte, ma di come lo ha fatto. Siamo stati molli e poco precisi con la palla, e se giochi così non puoi pensare di vincere”

Una stagione NBA così imprevedibile non si era mai vista. Le misure anti Covid che la lega ha disposto per tentare di limitare il contagio hanno già fermato tredici gare in questa acerba regular season, e moltissimi giocatori sono ancora alle prese coi protocolli NBA, lontani dal parquet.

Philadelphia nello specifico ha dovuto rinunciare per diverse partite a Seth Curry, Tobias Harris, Shake Milton e Matisse Thybulle in rispetto ai protocolli NBA, oltre che agli infortuni più o meno gravi di Joel Embiid, Ben Simmons, Mike Scott e Furkan Korkmaz. Una pletora di assenza che ha costretto i 76ers a scendere in campo contro i Denver Nuggets con soli sette giocatori all’attivo la scorsa settimana.

Ma Doc Rivers non ci sta:

“Questa era una partita da vincere. Senza se e senza ma. Questa è la mentalità che dobbiamo ottenere, la consapevolezza che dobbiamo vincere ogni partita, a prescindere dai giocatori che scendono in campo. Perdere così non è accettabile”

La banda di Doc Rivers si prepara quindi a rialzare la testa nella sfida contro OKC di domenica, sempre dovendo rinunciare a Joel Embiid e Mike Scott causa infortunio.

 

Leggi anche

NBA, Kevin Durant commenta l’esordio di Harden con i Nets

James Harden registra un record NBA nel suo debutto con Brooklyn

NBA, James Harden commenta il suo debutto in maglia Brooklyn Nets

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA