Seguici su

New York Knicks

NBA, Mtichell Robinson sul difendere Jokic: “Non è difficile”

Il giocatore dei NYC riduce la prestazione del serbo

Knicks mitchell robinson

Nelle ultime settimane i risultati dei New York Knicks non sono passati inosservati. Al momento detengono il sesto posto della Eastern Conference con un record 5-5. l’allenatore e la dirigenza sono fiduciosi sul futuro della squadra in questa stagione, ma la sconfitta di ieri notte contro i Denver Nuggets ha fatto tornare tutti con i piedi per terra.

Proprio in merito alla partita, persa per un pessimo e fatale parziale 26-6 tra il primo e il secondo quarto, Coach Thibodeau ha dichiarato:

“Nel complesso non abbiamo giocato bene. Ci sono notti in cui parti meglio di altri. Quando non difendi e non tiri bene, non c’è praticamente alcuna possibilità di vincere. Quindi dobbiamo poter contare sulla nostra intensità e sulla nostra difesa. Non stiamo facendo nulla in questo momento, ma questo non significa che le cose non possano cambiare.”

Tra i giocatori dei Knicks che più hanno contributo a sostenere la squadra c’è stato Julius Randle, autore di 29 punti, 10 rimbalzi e 5 assist ma con un pessimo -21 plus/minus in campo. Sull’ultimo match ha affermato:

“Dobbiamo riguadagnare la nostra fiducia e la nostra certezza. Dobbiamo combattere e aumentare i nostri livelli di energia per darci una possibilità di vincere.”

Sul piano difensivo la squadra di New York ha faticato gran parte della serata, incapaci di fermare Nikola Jokic, che ha chiuso la partita con 22 punti, 10 rimbalzi e 5 assist in 3 quarti di gioco. Nonostante la presenza del serbo è stato un fattore determinante nella sconfitta dei Knicks, Mitchell Robinson, che ha dovuto marcarlo, si è detto soddisfatto della sua prestazione:

“Penso di aver fatto molto bene. Ha messo a segno tiri difficili. Non è che per lui sia stata una passeggiata in campo. Ha semplicemente segnato tiri difficili. Succede. Mi sento come se avessi fatto molto bene. Non ho commesso errori.”

E alla domanda su quanto fosse impegnativo difendere su Jokic ha risposto:

“Non è affatto difficile.”

Il prossimo incontro dei Knicks è fissato per questa notte contro i Charlotte Hornets, match importante che servirà per confermare o smentire nuovamente lo stato di forma della squadra.

Coach Thibs è pronto per la nuova partita e suona la carica ai suoi ragazzi:

“Ci sono notti che saranno difficili, ma puoi comunque vincere quando non tiri bene. Devi essere mentalmente tenace quando incontri delle avversità, questa è la cosa più importante. Non solo nel basket, nella vita. A volte le cose vanno bene, a volte no. Quando non vanno bene, devi avere quella forza mentale e la capacità di superarli.”

Leggi anche:

NBA, nessuna richiesta dalle altre squadre per James Harden

NBA, nottata da incubo al tiro per Curry: pareggiato il record negativo di franchigia

I migliori palloni da Basket: guida all’acquisto

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks