Seguici su

News NBA

NBA, career-high e serata da ricordare per Bridges

Nella vittoria contro i Pacers Mikal Bridges ha giocato la sua miglior partita in NBA, segnando il suo nuovo career-high con 34 punti

Nella sfida della notte tra Suns e Pacers il protagonista assoluto è stato Mikal Bridges. Il giovane esterno dei Phoenix Suns, alla terza stagione in NBA, ha fatto segnare il suo nuovo career-high con 34 punti segnati nella vittoria dei Suns. I 34 punti sono arrivati in una serata di grande precisione nel tiro: Bridges ha infatti concluso la partita con un 12/18 dal campo e un 6/8 dall’arco dei tre punti.

Parlando della sua straordinaria performance nel Postgame Media Availability, Bridges ha detto:

“Ho cercato di rimanere aggressivo, giocare duro e difendere. Poi in attacco è stata una buona serata. I miei compagni hanno fatto un grande lavoro nel cercarmi e nel trovarmi. Non giochiamo insieme da molto ma la nostra chimica sul parquet sta migliorando di giorno in giorno. […] Ogni volta che segni i primi tiri tutto va meglio, e quindi ti senti più aggressivo e più forte. Mi sono detto di rimanere così per tutti i 48 minuti, senza mai fermarmi.”

Per Bridges è stata una serata eccezionale nella metà campo offensiva ma non bisogna scordarsi del suo apporto in difesa, dove Mikal è spesso incaricato di marcare l’esterno avversario più pericoloso. Per questo l’head coach dei Suns Monty Williams ha detto:

“La capacità di avere una così grande produzione offensiva e al contempo difendere su Oladipo e Brogdon è un qualcosa che noi apprezziamo davvero tanto. Il suo apporto ci ha permesso di vincere la partita.”

Ultimo ma non per importanza, anche Chris Paul ha parlato del suo giovane compagno nell’intervista post-partita, elogiando la sua importanza nello spogliatoio come persona prima che come giocatore:

“Sono davvero contento per lui. Ho avuto tanti compagni nel corso dei miei anni in NBA, e lui è uno dei migliori che ho mai avuto nello spogliatoio. Quindi vederlo fare bene e giocare bene è bello perché se lo merita.”

 

Leggi anche:

NBA, Monty Williams lancia i suoi Phoenix Suns: “Siamo una squadra vera”

Chris Paul rivela come ha convinto Jae Crowder a firmare con Phoenix

NBA, Chris Paul parla di come sarà giocare con Devin Booker

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA