Seguici su

Houston Rockets

NBA, positività in casa Houston Rockets: Wall e Cousins out con OKC

Alcuni giocatori dei Rockets, tra cui Wall e Cousins, salteranno la partita di questa notte contro OKC a causa dei controlli scattati dopo la positività di un giocatore

Questa notte gli Houston Rockets esordiranno nella stagione NBA 2020-2021 contro gli Oklahoma City Thunder.  La compagine di coach Silas dovrà fare però a meno di John Wall e DeMarcus Cousins.  Secondo quanto riporta Shams Charania di The Atheltic, i due dovranno saltare l’incontro a causa dei controlli scattati all’interno della squadra dopo la rilevazione di un caso positivo al COVID-19.    E’ probabile che, sempre per precauzione, altri giocatori non prendano parte alla sfida contro OKC.

John Wall DeMarcus Cousins sono risultati entrambi negativi al test per il COVID-19, secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN.  Uun gruppo di giocatori è stato comunque mandato a casa dopo la notizia della positività di un componente del gruppo squadra. 

Al momento, sempre secondo Wojnarowski, Ben McLemore è in autoisolamento e sarà probabilmente assente alla partita.  Non sarebbe comunque lui il caso positivo.  Secondo Tim MacMahon di ESPN, il rookie KJ Martin risulta fuori dai giochi. L’injury report degli Houston Rockets ha riportato la sua assenza.  Come motivazione è stato inserito l’autoisolamento.  Anche il rookie Jae’Sean Tate è stato mandato a casa, sempre nell’ambito dei controlli successivi alla positività di un giocatore.

Questa notizia lascia gli Oklahoma City Thunder con il fiato sospeso.  Tuttavia, la franchigia non ha ricevuto nessun comunicato dalla NBA in cui si accennasse a un rinvio della partita.  Quindi, per il momento, gli Houston Rockets scenderanno regolarmente in campo con  i giocatori non coinvolti dai controlli.  

Anche James Harden è in dubbio per la partita di questa notte.  La stella dei Rockets è sotto indagine da parte della lega, a causa dei comportamenti tenuti dal giocatore fuori dal campo.  Harden avrebbe violato il protocollo di sicurezza.  Alcuni video lo ritraggono in uno strip club senza mascherina, comportamento in contrasto con le direttive della NBA.  

Il caso positivo emerso nelle ultime ore non ha comunque nulla a che vedere con il caso Harden.  Per gli Houston Rockets si prospetta una partenza in salita.  L’aria è già pesante nel Texas, e questo evento non aiuterà di certo ad alleggerirla.

 

Leggi anche:

NBA, Charles Barkley: “i Blazers vinceranno la Western Conference”

NBA, la lega indaga su James Harden e lui contrattacca

Programmazione NBA su Sky: le partite di Natale 2020

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets