Seguici su

Non Solo Nba

NBA, Zion Williamson avrà la sua linea di scarpe

Il rookie dei Pelicans, al netto di prossimi accordi, sarà il più giovane giocatore con una propria linea di scarpe

NBA Zion Williamson

Zion Williamson ha saltato gran parte della sua stagione da rookie per infortunio. Questo gli ha impedito di concorrere realmente al premio come miglior rookie dell’anno, ma anche di non dare il giusto contributo ai suoi Pelicans per la corsa playoff. Nonostante questo il nativo della Carolina del Sud rimane uno dei più grandi prospetti nel futuro prossimo della NBA. L’attenzione mediatica su di lui rimane sempre altissima, come il suo appeal a livello di marketing. E proprio per questo è ufficiale l’uscita di una linea di scarpe personalizzate firmate dal rookie di New Orleans.

A produrle ci penserà Air Jordan e il nome che circola è quello di ‘Z Code’. L’uscita invece è prevista per l’Aprile 2021. Un colpo non indifferente per un giocatore che ha giocato meno di 50 partite in NBA, ma sul quale a quanto pare il brand di scarpe crede tantissimo. Più di gente di come Doncic e Ja Morant (i migliori rookie delle ultime 2 due stagioni) che questo privilegio non ce l’hanno.

Zion naturalmente non è l’unico ad avere una linea personalizzata di scarpe. Attualmente ci sono 17 giocatori che hanno una propria linea di scarpe. Come LeBron James e Durant, fedeli al marchio col baffo. O Dame Lillard che da solo sta riportando attenzione sulle scarpe da basket marchiate Adidas. Mentre Curry si è legato al brand Under Armour.

E poi ci sono quelli a cui non penseresti mai, ma che invece portano scarpe personalizzate. Come Dinwiddie, che da genio di marketing ha il suo personalissimo brand di scarpe. O Dellavedova, volto del brand Peak. Sì, esattamente quel Dellavedova. Il playmaker dei Cavaliers ha una linea con il marchio australiano (ma di proprietà cinese).

Per Zion quindi si prospetta un futuro sempre più da uomo copertina per il mondo della NBA. Perché se la sua fama universitaria lo aveva fatto entrare in pompa magna nel mondo dei “grandi”, la stagione sfortunata non pare averne intaccato l’appeal.

E se la condizione fisica tornerà quella ottimale, la sensazione è che la prossima stagione sarà la stagione di Zion Williamson, fuori e dentro il campo.

 

Leggi anche:

NBA, Butler: “Ci siamo rilassati quando Giannis è uscito”

NBA, Westbrook fa mea culpa: “Devo capire come essere efficace”

LeBron tocca quota 161 vittorie nei Playoff NBA: raggiunto Derek Fisher

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Non Solo Nba