Seguici su

Houston Rockets

NBA, Westbrook fa mea culpa: “Devo capire come essere efficace”

La sconfitta di questa notte ha messo ancora una volta Westbrook sul banco degli imputati, autore di un’altra prova ricca di errori e imprecisioni

westbrook

Gli Houston Rockets si trovano sull’1-1 nella serie contro i Los Angeles Lakers. Harden e Westbrook, dopo la sorprendente quanto convincente vittoria in Gara 1, si sono dovuti arrendere ai gialloviola nella partita di stanotte.

Se il risultato nelle due partite è cambiato, ciò che è rimasto costante sono state le difficoltà in campo di Russell Westbrook. L’ex OKC, dopo essere entrato nella bolla di Orlando a serie (proprio contro i Thunder) già iniziata, sta vivendo momenti complicati.

A raccontarlo meglio di qualsiasi altra cosa sono, come sempre, le statistiche. I numeri di Westbrook di stanotte recitano 10 punti, 4 su 15 al tiro e 7 palle perse. Un problema già presente in Gara 1, dove i turnovers erano stati 5, e anche in Gara 6 contro i Thunder, quando furono 7.
Il numero 0 è ben consapevole delle difficoltà che sta attraversando e se ne dà tutta la colpa:

“È colpa mia. Non punto il dito su nessun’altro. Mi prendo la responsabilità dei miei errori. Sono responsabile di ciò che faccio”

Con la difesa gialloviola concentrata sull’ingabbiare James Harden, Westbrook avrebbe l’occasione di godere di maggiore libertà, aiutando di conseguenza anche il compagno di squadra. Finora però tutto questo non è ancora accaduto:

“Ora come ora, sto solo correndo a vuoto. Devo riguardarmi la partita per capire come posso essere efficace”

Nelle cinque partite giocate fin qui nei Playoff, Westbrook sta mantenendo medie di 15.6 punti, 8.2 rimbalzi, 4.4 assist e anche 4.2 palle perse a partita. La percentuale dal campo recita 39.1%, ma quella da 3 punti si abbassa fino alla tremenda cifra di 16.7%. Per provare ad avere una chance di battere i favoriti Lakers, i Rockets hanno bisogno di tutto il talento di cui Westbrook dispone.

Leggi anche:

LeBron tocca quota 161 vittorie nei Playoff NBA: raggiunto Derek Fisher

Daryl Morey ammette: “Il rinnovo di D’Antoni è la priorità”

Khris Middleton: “Abbiamo vinto per Antetokounmpo, lottiamo per lui”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets