Seguici su

Curiosità

NBA, fotocopia del primo contratto di MJ battuta all’asta per oltre 57.000 dollari

A 17 anni dalla sua ultima partita, MJ stabilisce ancora record su record

michael jordan patrimonio

Sono passati 17 anni dall’ultima partita NBA di Michael Jordan, eppure l’allure attorno all’ex stella dei Chicago Bulls non accenna a diminuire. Anzi, il 2020 sembra proprio l’anno di MJ. Dopo “The Last Dance” infatti, il nome di His Airness (qualora ce ne fosse bisogno) è tornato ancora di più in voga e così i cimeli legati alla sua straordinaria carriera. D’altronde chi non vorrebbe possedere qualcosa appartenuto al più grande di sempre? A quanto pare veramente poche persone visto che qualcuno si è accontentato addirittura di una fotocopia. Si tratta di un compratore, al momento anonimo, che si è assicurato, in un’asta online, la fotocopia del primo contratto di Jordan per la cifra irreale di 57.068 dollari. Una cifra record che ha reso tale fotocopia, una delle più costose di sempre.

Nonostante ci siano stati cimeli che sono stati battuti per cifre superiori (prima divisa indossata per quasi mezzo milione, maglia della stagione 96-97 battuta a 288.000 dollari e quella del Dream Team per 216.000) questo è il primo caso di oggetto non appartenuto a Jordan, poichè appunto si tratta di una copia. Chissà quale sarà il prossimo oggetto che scatenerà le mire dei fan più abbienti…

Leggi anche:

Risultati NBA: Harden batte Giannis! Bene Boston e San Antonio, male Dallas

NBA, Zion Williamson è scontento: “Voglio giocare di più!”

NBA: mistero intorno a Jimmy Butler

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità