Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Il GM dei Lakers: “Aspettiamo la scelta di Howard. Bradley out? Lo capiamo”

Rob Pelinka ha parlato della situazione in casa Angeles Lakers tra l’indisponibilità di Bradley e la scelta, in attesa, di Dwight Howard

howard lakers

La ripartenza della NBA sembra essere più complicata del previsto. Soprattutto per quelle squadre che devono fare i conti con le decisioni personali dei propri giocatori che non si sentono di andare nella bolla di Orlando mentre il paese affronta una crisi sanitaria e sociale molto pesante. I Los Angeles Lakers di LeBron James sono sicuramente una di quelle franchigie che stanno monitorando la situazione. Una settimana fa è arrivata la rinuncia da parte di Avery Bradley, mentre si attende una scelta definitiva anche da parte di Dwight Howard.

Rob Pelinka, GM dei gialloviola, ha quindi commentato la situazione del roster, mentre ha sostanzialmente annunciato l’arrivo di JR Smith:

“Solo domani [oggi, ndr] potremo annunciare JR Smith.”

Su Avery Bradley, invece, il manager dei Lakers ha riservato queste parole:

“È stato un processo in cui siamo rimasti vicini a Avery. Abbiamo sostenuto sia lui che il suo viaggio: per la nostra squadra è una perdita molto pesante. La sua durezza e la sua tenacia difensiva erano fondamentali per il quintetto, ma comprendiamo totalmente la sua decisione. Ovviamente ci sono tante emozioni diverse: da una parte sono amico di Avery e di sua moglie Ashley essendo stato anche suo agente, dall’altra sono il GM dei Lakers e speravo davvero di avere l’opportunità di giocarci il titolo al completo. Ma capisco che la sicurezza e la salute della famiglia vengano al primo posto”

Infine, la situazione su Howard:

“Dwight è un altro giocatore che sta affrontando circostanze estenuanti, oltre al messaggio di giustizia sociale che sta portando avanti e che sosteniamo completamente. Uno dei suoi figli, anche lui di 6 anni, ha perso la madre tragicamente qualche settimana fa. Perciò siamo spesso in contatto con lui e con il suo agente. C’era una data entro la quale poteva chiamarsi fuori e non ci è stato notificato nulla, perciò speriamo che possa essere parte del nostro roster a Orlando”

 

Leggi Anche

NBA, retroscena sul passaggio di Chris Bosh ai Miami Heat

Mercato NBA, I Los Angeles Lakers firmano JR Smith

Le 10 migliori stagioni individuali della storia NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers