Seguici su

News NBA

Mercato NBA, John Wall spinge per Cousins agli Wizards

Il playmaker dei capitolini continua a spingere per avere l’amico in squadra con lui

cousins wizards

Sono passati dieci anni dall’ultima volta che hanno giocato assieme. Compagni di squadra nei Kentucky Wildcats dei record, ma con cui non sono riusciti a vincere il titolo, colpa dei West Virginia di Gordon Hayward. E chi lo sa che le strade, ora, possano riunirsi, magari per provare a vincere qualcosa assieme. Stiamo parlando di DeMarcus Cousins ai Washington Wizards e la possibilità di rivederlo giocare assieme all’amico John Wall.

A dichiararlo è lo stesso Wall in una intervista alla CBS. Il playmaker di Washington infatti, ha ribadito che anche quest’anno, come negli ultimi cinque, sta provando a convincere la sua dirigenza ad ingaggiare il centro attualmente free agent:

“Oh, sto provando a spingere per questo. Ci ho provato per almeno cinque anni. Io vorrei firmasse immediatamente.”

Storia vecchia appunto, come ammesso dallo stesso Wall. Già due anni fa infatti la società capitolina, spinta dal suo leader, aveva pensato al centro ex Sacramento ma l’infortunio, abbinato alla necessità dei Wizards di un lungo titolare subito, avevano fatto naufragare la trattativa. Al suo posto era arrivato Howard, non proprio un ricordo indimenticabile.

Ora le cose sembrano potersi riproporre nelle stesse condizioni di due anni fa. Washington continua ad aver bisogno di un centro che faccia la differenza e Cousins è di nuovo free agent. Ma, a differenza di allora, stavolta il lungo dell’Alabama è in pieno recupero e quasi sicuramente arruolabile per la prossima stagione.

Anche analizzata dal punto di vista di roster e salari, l’idea non pare affatto azzardata. Nella prossima stagione infatti, nel ruolo di centro figurerà il solo Thomas Bryant, ancora acerbo, mentre Mahinmi andrà in scadenza liberando oltre 15 milioni di dollari che porteranno lo spazio salariale ad un totale di 30 milioni. Più che sufficienti per aggiustare il roster e firmare DeMarcus il quale, per quanto dominante quando in forma, non può pensare di ottenere un contratto così oneroso. Almeno per quest’anno.

Solo ipotesi, e senza nessuna dichiarazione da parte dei diretti interessati. Wizards e Cousins cioè. Ma è certo che con il suo ingaggio anche per Beal sarebbe più stimolante rimanere nella capitale, chiudere ogni voce di mercato e provare a formare un Big Three anche ad Est. E tornare ad essere ambiziosi.

 

Leggi anche:

Hakeem Olajuwon sicuro: “Harden è allo stesso livello di Jordan e Chamberlain”

NBA, Barkley: “LeBron più completo, ma per vincere scelgo Jordan”

La NBA potrebbe impedire ai coach più anziani di stare in panchina

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA