Seguici su

News NBA

NBA, Richard Hamilton svela un aneddoto su MJ agli Wizards

Non si scherza con Michael Jordan. Per informazioni chiedere a Laron Profit

Quasi tutti conoscono abbastanza dettagliatamente la carriera, il palmares, gioie e dolori di Michael Jordan. Un idolo per tanti, una leggenda per chiunque. Alzino una mano coloro che sanno che MJ ha giocato due stagioni con i Washington Wizards, dal 2001 al 2003; ne alzi due, invece, chi non ricordava che His Airness ai tempi fosse contemporaneamente president of basketball operations. E viene da pensare che, forse, questo particolare sfuggì di mente anche l’allora compagno Laron Profit, il quale provò a scherzare con qualcuno più grande di lui, in tutti i sensi. Uscendone però tristemente sconfitto.

Richard Hamilton ha giocato agli Wizards per tre stagioni, tra il 1999 e il 2002, e ha svelato al podcast All The Smoke un retroscena tutto da ridere. Almeno per voi che leggete. L’episodio ha come protagonista proprio Profit, il quale tentò durante un allenamento di fare trash talking con l’ex Chicago Bulls. Spingendosi però un tantino avanti. Il risultato? Qualche mese dopo Profit fu scambiato con gli Orlando Magic. Queste le parole di Hamilton:

“Io e Profit eravamo soliti scherzare con Jordan. Ma a volte Profit diceva cose di cui non entrerò nel merito. Ricordo però che una volta ci stavamo allenando, e Laron [Profit] mise a segno un tiro su Michael. E poi gli disse: ‘Non puoi marcarmi con quelle ginocchia fottutamente vecchie’. Io ero tipo: ‘Stop, timeout, timeout! Non puoi dire una cosa del genere al GOAT’ “.

Poi continua:

“Michael era irritato. Lui era anche president of basketball operations. Era irritato a tal punto che più avanti, in quella estate, Laron fu ceduto.”

Tra scherzare con il fuoco e scherzare con Michael Jordan non c’è molta differenza. Il concetto è, più o meno, lo stesso: puoi uscirne bruciacchiato.

 

Leggi anche:

NBA, Clyde Drexler: Jordan e LeBron non sono i migliori di sempre

Michael Jordan e l’audio su Isiah Thomas: Non giocherò per Team USA, se c’è lui

NBA, Sam Smith su The Last Dance: Michael Jordan ha detto tante bugie

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA