Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Gasol sulla morte di Bryant: “Ho rifiutato di crederci per giorni”

Pau Gasol e Kobe Bryant sono stati compagni ai Lakers per cinque stagioni e mezzo

Kobe Bryant e Pau Gasol sono due fili che hanno intrecciato la loro carriera sportiva tra il 2008 e il 2014. L’ex cinque volte campione NBA ha accolto Gasol nel febbraio 2008 come solo lui sapeva fare. A braccia aperte, con tutta la bontà che un signore come lui poteva avere. Cinque stagioni e mezzo insieme, due anni specialmente indimenticabili. Il 2009 e il 2010, due anelli consecutivi, due momenti speciali in cui hanno guardato tutte le altre franchigie dall’alto. Si sono presi per mano e hanno guidato i Lakers alla gloria.

Non semplicemente compagni, ma molto di più. Amici, anche lontano dalla competizione sfrenata, dallo spogliatoio, dalla loro passione che sono riusciti con forza e determinazione a trasformare in lavoro. E la notizia della morte di un compagno, inevitabilmente, ti consuma dentro, ti squarcia con una violenza inaudita. Il centro spagnolo ha ricordato a ClutchPoints il momento in cui sua moglie lo informò del tragico avvenimento:

“Mi sono completamento congelato, fisicamente e mentalmente. Mi sono sentito come se volessi arrendermi alla guida, ma dovevo arrivare a casa per scoprire ciò che era successo. La mia prima reazione è stata: ‘Per favore, non dirlo. Non è divertente. Non so che razza di stupido gioco possa essere questo’. Arrivato a casa, ho rifiutato di crederci per giorni.”

Gasol si è poi espresso sulla relazione che aveva con Bryant:

“Per me era come un fratello maggiore, un fratello maggiore che non ho mai avuto. Una persona su cui potevo contare, su cui potevo appoggiarmi. Una persona che potevo raggiungere tranquillamente, con cui parlare e apprezzare il momento. Era bello parlare di vita, di decisioni e di questioni personali. Di come avrei insegnato alle sue figlie la cultura e l’arte e, di come lui avrebbe aiutato i miei bambini.”

LEGGI ANCHE:

NBA, quando Byron Scott scoprì il legame tra Jordan e Bryant

NBA, Kobe Bryant su Jordan: Da giovane era l’unico che mi considerava

NBA, i Lakers torneranno ad allenarsi il 16 maggio

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers