Seguici su

Brooklyn Nets

Mercato NBA, Stan Van Gundy snobba i Knicks: “Preferirei allenare Brooklyn”

L’ex coach NBA ha etichettato i Nets come una organizzazione più ‘stabile’

I New York Knicks stanno affrontando, ancora una volta, una stagione poco brillante. La franchigia della Grande Mela, dopo qualche settimana dall’inizio della regular season, ha quindi optato per un cambio in cabina di regia licenziando in tronco l’ex coach David Fizdale. Attualmente sulla panchina della compagine newyorchese si è stazionato Mike Miller il quale ha il ruolo di traghettare la squadra verso ad un finale di stagione dignitoso.

Nel frattempo i Knicks, per l’ennesima volta, si stanno rifacendo anche il front office: poco più di un mese fa è stato ufficializzato l’arrivo di Leon Rose, uno dei più potenti agenti sportivi degli States, come president of basketball operations al posto di Steve Mills. Non è un caso se nelle ultime ore i media USA hanno raccolto l’interesse dei Knicks su Chris Paul, uno degli assistiti di Rose. Nelle prossime settimane ci sarà poi da decidere chi siederà sulla panchina di New York in vista della stagione NBA 2020/2021.

Tra i nomi usciti negli ultimi mesi sui vari siti specializzati era comparso anche quello di Stan Van Gundy, ma lo stesso coach ha respinto ogni accostamento alla franchigia in maniera immediata. Queste le sue parole rilasciate a ESPN:

“Non mi interessano i … Knicks. No. Prima di tutto, c’è una storia familiare lì. L’unico della famiglia Van Gundy che potrebbe essere interessato a ricoprire quel ruolo – ma onestamente non sono nemmeno sicuro che lo sia – sarebbe mio fratello.”

Poi alla domanda su chi sia meglio tra New York e Brooklyn, Stan non ha dubbi:

“Delle due i Nets rappresentano di certo un’opzione migliore. Non ci sono dubbi al momento. L’organizzazione è stata più stabile negli ultimi anni. Hanno vinto più partite. Hanno più talento.”

 

LEGGI ANCHE

NBA, Kyrie Irving dona 325mila dollari per combattere il virus

La presidente della NBPA risponde alle accuse lanciate dal sindaco di New York

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Brooklyn Nets