Seguici su

Miami Heat

NBA, DeMar DeRozan nel mirino dei Miami Heat?

La franchigia della Florida è considerata tra le più interessate al giocatore

DeMar DeRozan

Con la stagione in pieno stand-by, iniziano a farsi già strada le numerosi voce che, solitamente da maggio in poi, ridistribuiscono i vari giocatori in scadenza di contratto tra le varie franchigie.

A questa consuetudine, non si è sottratto nemmeno DeMar DeRozan, da diversi giorni in rotta con la sua franchigia.

Il pomo della discordia tra il giocatore e la società si sarebbe infatti consumato sulla sua player option: il giocatore avrebbe già comunicato la sua intenzione a rinunciarvi, nel caso in cui non trovasse un accordo per rinnovare con i San Antonio Spurs.

A costruire le ulteriori basi del caso, ci hanno pensato le dichiarazioni di Jabari Young, secondo cui il giocatore in passato sarebbe già stato vicino a salutare la franchigia, direzione Florida.

Durante la trade deadline, era possibile intuire come i Miami Heat stessero lavorando per arrivare a DeMar DeRozan. Il giocatore è stato inoltre spesso in contatto con Jimmy Butler.

Prima che la NBA decidesse di sospendere il campionato, DeMar DeRozan stava disputando una delle sue migliori stagioni della carriera.

Il giocatore infatti, con i suoi 22 punti, 5 rimbalzi e 5 assist messi a referto di media, sembrava però aver trovato anche una sintonia con le sue percentuali al tiro, capaci di toccare punte del 53%.

Nonostante la forma smagliante dal punto di vista individuale, negli ultimi mesi il suo ruolo nei San Antonio Spurs è divenuto sempre più un punto interrogativo.

La critica spesso imputatagli al giocatore infatti, oltre ad interpretare un gioco superato da diversi anni nella lega, è di non essere stato in grado di caricarsi sulle spalle i texani, che per la prima volta dal 1997, rischiano di non partecipare ai Playoff.

A campionato interrotto, i San Antonio Spurs si sono fermati con un record di 27-36, che li inchioda al 12° posto della Western Conference.

 

Leggi anche:

NBA, Donovan Mitchell: “Sto bene, gioco ai videogiochi tutto il giorno”

Coronavirus USA, Steve Kerr contro Trump: “Il Governo non ci ha dato informazioni”

NBA, Rudy Gobert dona 500.000 dollari per la lotta contro il COVID-19

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Miami Heat