Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Davis e gli insegnamenti di LeBron James

Il pregio di avere in squadra LeBron James

lebron davis

La stagione è ancora lunga, e dopo l’All-Star Game arriverà il momento di spingere al massimo per piazzare la squadra nei posti migliori della Conferenze e guadagnare il fattore campo in vista dei Playoff.

A ricordarlo è Anthony Davis, secondo violino dei Los Angeles Lakers. Il giocatore ha mostrato più di una volta di aver assimilato una mentalità vincente, complice soprattutto la presenza di LeBron James in squadra. È proprio quest’ultimo, infatti, a fornire consigli e perle di saggezza all’ala grande.

Purtroppo non è facile rimanere sempre concentrati. Dalla morte di Kobe Bryant, infatti, i Lakers si sono preparati ad assistere continuamente a tributi a lui dedicati, ovunque vanno. Proprio in questo periodo di distrazioni e pensieri, Davis ha colto delle lezioni importanti raccontate dal compagno LeBron e le ha condivise con McMenamin di ESPN:

“Ho imparato che ogni volta che vai sul parquet, stai giocando per qualcosa. Ogni volta che entri in campo vuoi che la squadra ci metta tutto se stessa. La gente dice che i Lakers non sono così bravi e che ci sono partite in cui non dovrebbero neanche giocare, ma questa squadra che tutti vogliono battere, otterrà il miglior risultato di tutti”.

Davis poi ha anche detto che c’è stato un periodo in cui era molto arrabbiato per aver perso delle partite nella regular season, ma LeBron lo ha aiutato a capire che non sempre è la fine del mondo e che, alla fine, sono i Playoffs che contano davvero.

James, è risaputo, ha giocato sotto una pressione enorme per gran parte della sua carriera. Prima con i Cleveland Cavaliers, e poi con i Miami Heat. Salvo l’anno scorso, LeBron ha sempre preso parte alla postseason, dunque sa che tipo di pressione riceverà e quali responsabilità dovrà assumersi. Quest’anno però, ai Lakers ci sarà anche Anthony Davis, abituato a grandi prestazioni durante i Playoff. Chissà quali altri aneddoti avranno da raccontarsi i due compagni di squadra. Per il momento non ci resta che seguire la stagione regolare e attendere con ansia l’arrivo della postseason.

Leggi anche:

Grandi novità per gli studenti della “I Promise School” fondata da LeBron James

Dwyane Wade torna a parlare della comunità LGBTQ+ e di suo figlio Zion

Eterno Kobe Bryant

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers