Seguici su

Senza categoria

NBA, Draymond Green pronto alla sfida con Iguodala: “Gli farò un Flagrant 2!”

Draymond ha scherzato su come vuole accogliere il proprio ex compagno di squadra, nella prima sfida da ex

iguodala draymond green

Questa notte andrà di scena la sfida tra Golden State Warriors e Miami Heat. Una sfida che, sulla carta, rischia di regalare ben poche emozioni. Da un lato infatti abbiamo la vera mina vagante della stagione, gli Heat di coach Spoelstra in grado di seminare il panico a Est. Dall’altra invece gli Warriors, che dopo essere stati decimati dagli infortuni si ritrovano a condurre una stagione nei bassifondi e fatta solo di “in previsione per il prossimo anno”. Eppure per qualcuno la sfida avrà un sapore speciale. Sarà infatti la prima partita da avversario di Golden State per Andre Iguodala da quando se ne è andato.

Il giocatore infatti, che ricordiamo aver vinto il titolo in California con annesso titolo di MVP delle Finals, non ha mai messo piede in campo con Memphis, rimanendo praticamente fermo da giugno. Se, data la lunga inattività, non possiamo ipotizzare come sarà la prestazione di Iguodala contro i suoi ex compagni, a quanto pare sappiamo come verrà accolto da un giocatore in particolare. Draymond Green per l’esattezza.

Il veterano dei Golden State infatti ha voluto dire la sua sul giocare contro l’ex compagno di squadra:

Insomma, poco importa se verrà squalificato al primo quarto. A Draymond Green della sfida di stasera interesserà soltanto far sentire al suo ex compagno tutto l’affetto possibile.

Per Iguodala invece la sfida di stanotte, al di là delle sfide con i singoli giocatori, sarà un vero e proprio appuntamento col passato, per dimostrare di essere ancora in grado di giocare per il titolo. E magari far rimpiangere qualcosa a qualcuno nella baia.

 

Leggi anche:

NBA, I tifosi di Philadelphia fischiano Joel Embiid

Olimpiadi 2020, Team USA: ecco i 44 giocatori che lotteranno per un posto in roster

NBA, Lacob ha le idee chiare: “Dobbiamo preparare il miglior terreno possibile per Curry”

Commento

Commento

  1. Giorgio

    11/02/2020 10:59

    I Miami Heat sono un’ottima squadra, ma non mi sembrano una contender.
    I nuovi acquisti Jae Crowder e Iguodala sono ottimi giocatori, in grado di farsi valere sui due lati del campo, ma per impensierire i Bucks, i Celtics e i Raptors ci vorrebbe almeno un’altra all star, oltre all’ottimo (ma non tra i primissimi giocatori in assoluto della lega) Jimmy Butler.
    Ai playoff daranno fastidio a tutti, ma fermando la classifica ad oggi, potrebbero uscire anche contro Philadelphia al primo turno.
    Potrebbero trovare serie difficoltà anche a superare gli Indiana Pacers..
    A livello difensivo sono sicuramente una delle squadre più forti in assoluto.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Senza categoria