Seguici su

News NBA

NBA, Damian Lillard furioso con gli arbitri

Le parole dei Blazers sull’errore arbitrale

Nella gara andata in scena nella notte tra i Portland Trail Blazers e gli Utah Jazz, sono volati numerosi strascichi tra la squadra ospite e gli arbitri, accusati di aver commesso l’errore più grave della stagione.

Per ricostruire al meglio la dinamica, negli ultimi concitati minuti della gara, sul risultato ancora in bilico, Damian Lillard si è lanciato a canestro nel tentativo di portare la sua squadra in vantaggio, prima di essere sovrastato da Rudy Gobert.

Il pomo della discordia è pero costituito dal fatto che, gli arbitri, nonostante fosse successivamente visibile dalle immagini l’interferenza a canestro del francese, non abbiano chiamato il fallo in favore di Lillard.

L’errore, che è costato la sconfitta per 117-114 ai Portland Trail Blazers, ha immediatamente provocato le ire di Damian Lillard.

Il giocatore infatti, ancora fuori di sé per la modalità in cui era incappato nella sconfitta, è stato costretto ad essere riportato di peso negli spogliatoi, prima che si scaraventasse contro gli arbitri di gara.

Una volta placati gli animi, il giocatore ha comunque espresso tutta la sua rabbia ai microfoni, scandendo parole di fuoco contro i suoi obbiettivi.

Siamo all’ultima giocata della gara, e loro sbagliano una chiamata abbastanza semplice. Oltretutto, ci vengono a dire che non era un interferenza a canestro. Ci è costata una fottuta gara, amico. Ci è costata una vittoria. Ci sono ben tre arbitri in campo, e nessuno è riuscito a chiamarlo. Non voglio vedere nessun rapporto in cui si dichiari che avremmo dovuto chiamare il fallo. Ci è costata la gara. Ci stiamo giocando i Playoff e tutto viene vanificato da un semplice fallo.

Lo stesso C.J. McCollum, non ha risparmiato stoccate, auspicando sanzioni contro gli arbitri.

L’unica cosa che riesco a pensare è che non siano in grado di fare il loro lavoro. Il che significa che dovranno per forza di cosa essere richiamati. Proprio come succede per noi, dovrebbero essere multati di conseguenza. Quando commettiamo errori, siamo multati.

Una volta raggiunto dai giornalisti, anche Terry Stotts ha dimostrato il suo disappunto, cercando però di mantenere un atteggiamento più misurato rispetto ai suoi atleti.

È davvero un peccato che una gara così combattuta sia stata decisa da questo errore arbitrale. Non c’è altro modo per descriverlo. Avrebbero potuto rivederlo, ma non hanno fischiato una giocata così ovvia. È dura da digerire che i nostri sforzi siano stati decisi da quel singolo episodio.

 

Leggi anche:

Risultati NBA: Portland cade a Utah e Lillard è una furia con gli arbitri! Crollo Houston a Phoenix, Beal la vince allo scadere

NBA, Daryl Morey spiega il perché dello scambio tra Capela e Covington

NBA, parla il GM dei Pistons: “Drummond sapeva di essere sul mercato”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA