Seguici su

Minnesota Timberwolves

Karl-Anthony Towns contro la NBA: “Questa Lega non mi ha mai rispettato”

Il giocatore ha accusato la mancata convocazione per l’All-Star Game 2020

Karl-Anthony Towns

Niente da fare per Karl-Anthony Towns. Il lungo dei Minnesota Timberwolves non è stato convocato per partecipare all’All-Star Game 2020 in programma a Chicago il prossimo 17 febbraio. Il classe 1995, già due volte All-Star in passato, ha dovuto incassare il colpo nonostante una stagione da 27 punti + 10.8 rimbalzi + 4.2 assist. Queste le parole di un amareggiato Towns ai microfoni dei giornalisti:

“Ormai sono insensibile al fatto di non essere rispettato dalla NBA. Non vengo rispettato da quando sono arrivato, quindi niente di nuovo. Sto facendo un percorso che va oltre l’essere un All-Star. Il mio percorso ha a che fare con le finali NBA, con il giocare i playoff, con il vincere le partite. È così che un giocatore costruisce la propria eredità”

Stesso discorso lo si potrebbe fare per Devin Booker, play dei Phoenix Suns, il quale sta viaggiando più o meno alle stesse cifre di Towns con 27.1 punti + 6.4 assist e 4 rimbalzi di media a partita. Questo il commento della stella di Phoenix:

“Questo dimostra ancora una volta che la NBA di oggi è diversa dal gioco di cui mi sono innamorato, con tutti i migliori giocatori che partecipavano all’All-Star Game. Ora è tutto relativo all’intrattenimento, è una lega piena di politica. Ne facciamo parte, e paga bene. Così forse dovremmo semplicemente restarcene zitti…”

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Sospiro di sollievo per i Nets: Irving out 1 settimana

Risultati NBA: Harden batte Zion, Nuggets ko nonostante un super Jokic. Antetokounmpo senza pietà per i Suns

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Minnesota Timberwolves