Seguici su

Houston Rockets

Melo e l’addio da Houston: “Situazione strana, avevo avvisato anche CP3”

L’asso di Portland è tornato sull’esperienza agli Houston Rockets e parlato del suo allontanamento dalla franchigia texana

Carmelo Anthony

Nella notte è andata di scena la partita tra Oklahoma City e Portland, con la vittoria dei Thunder. Il match in calendario ha permesso a Chris Paul e Carmelo Anthony di re-incontrarsi dopo un anno di distanza quando erano compagni di squadra agli Houston Rockets. I due hanno poi condiviso lo stesso destino: Anthony è stato allontanato dai texani dopo sole 10 partite, mentre CP3 è stato scambiato la scorsa estate nonostante le parole di rassicurazione da Daryl Morey due giorni prima della trade ufficiale con Oklahoma.

Nel post-partita Carmelo è tornato sulla sua esperienza con i Rockets e commentato l’addio dell’attuale playmaker di OKC senza troppo stupore:

“Non mi ha sorpreso la sua partenza. Quando mi è successo quel che è successo a Houston, Chris è stata la prima persona che ho chiamato chiedendogli di venire nella mia stanza. Dovevamo chiarire delle cose e gli ho chiesto se lui avesse niente a che fare col mio taglio. Lui mi ha detto ‘no’. Allora l’ho guardato negli occhi e gli ho detto ‘Stai attento’. Capisci cosa voglio dire? Stai attento che non accada la stessa cosa anche a te”.

Poi sul suo allontanamento improvviso da Houston, Anthony ha svelato di non aver ricevuto alcuna spiegazione sul perché della decisione di lasciarlo fuori squadra:

“Non ho parlato con nessuno di Houston. Non sono arrabbiato. Non sono amareggiato. Succede. Vorrei aver avuto una spiegazione quando è successo, ma ormai è tutto passato. La mia situazione e quella di CP3 sono diverse. Nessuno ha una risposta per la mia situazione. Non credo nemmeno che ce l’abbia Houston. È solo qualcosa che era già stato stabilito prima ancora che arrivassi. Ero in prova. Se guardiamo indietro, mi hanno valutato in 10 partite. Ormai il basket è diventato questo. È molto più analitico e ti valutano in 10 partite.”

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Luka Doncic supera Michael Jordan e commenta la sconfitta contro Sacramento

Risultati NBA: AD ne fa 50, Lakers a valanga! Vincono anche i Clippers, male Portland, Dallas e Toronto

NBA, Towns recupera per i Lakers, Wiggins in dubbio

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets