Seguici su

News NBA

La NBA vuole introdurre un secondo torneo e ridurre le gare: ecco le proposte

Il prossimo aprile la Lega discuterà l’introduzione di una sorta di “Coppa” all’interno della stagione regolare e della possibile riduzione di partite in calendario

adam silver nba

La NBA potrebbe subire un’autentica rivoluzione per come la conosciamo. Infatti, secondo quanto riporta ESPN, la Lega e l’Associazione giocatori (NBPA) stanno discutendo di mettere ai voti una serie di cambiamenti che potrebbero entrare in vigore dalla stagione 2021-2022. Nello specifico, sul piatto delle trattative ci sono 3 aspetti: la riduzione delle partite in calendario, l’introduzione di un torneo di metà stagione e il cosiddetto “reseeding” ai playoff NBA.

Per quanto concerne il calendario, la NBA avrebbe tutta l’intenzione di diminuire le partite dalle classiche 82 in regular season ad un minimo di 78. Più in là non si può andare poiché vorrebbe dire troppi soldi lasciati sul tavolo dai giocatori. Ad equilibrare il tutto, in ogni caso, ci penserebbe l’introduzione di una sorta di ‘Coppa’ all’interno della stagione regolare da effettuarsi da fine novembre e metà dicembre.

Nello specifico il torneo prevederebbe 6 mini-gironi iniziali dove le prime 8 squadre (i 6 vincitori dei giorni + le 2 squadre con il record migliore) si qualificherebbero alla fase ad eliminazione diretta composta da quarti, semifinali e finali. Dovesse aggiungersi questo torneo, si tornerebbe ad avere 83 partite in calendario.

Il reseeding playoff, invece, comporta l’eliminazione dell’appartenenza di conference da parte delle squadre dopo le attuali semifinali di Conference, ma gli accoppiamenti verrebbero effettuati secondo il record delle squadre fatto registrare in regular season. Questo vuol dire che potremmo non assistere più a delle “Finali di Conference”, ma a delle banali semifinali NBA con un possibile incrocio tra Est e Ovest. Prendendo in esempio le 4 squadre arrivate in semifinale lo scorso anno, ossia Milwaukee (60-22), Toronto (58-24), Golden State (57-25) e Portland (53-29), con questo rinnovato sistema gli accoppiamenti che si andrebbero a formare sarebbero Milwaukee-Portland (1 vs. 4) e Toronto-Golden State (2-3).

Il prossimo aprile tutti questi argomenti saranno discussi durante il Board of Governors NBA per l’approvazione. Successivamente il tutto dovrà poi essere approvato anche dalla NBPA, ossia dai giocatori. Dovesse succedere, assisteremmo ad una rivoluzione della Lega stessa. Non ci resta altro che attendere e capire cosa succederà.

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Popovich dopo l’ottava sconfitta di fila: “Non è vero, in realtà stiamo facendo il culo a tutti”

NBA, Infortunio alla testa per Kemba Walker: la situazione

Risultati NBA: i Lakers vincono in volata contro OKC, i Clippers battono i Rockets! Bene anche Nets, 76ers e Mavs

Commento

Commento

  1. karoo

    25/11/2019 13:20

    ogni soluzione mi sembra peggio della situazione attuale

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA