Seguici su

Houston Rockets

NBA, Austin Rivers parla dell’espulsione del padre: “È stato divertente”

Il giocatore dei Rockets ha aizzato il pubblico durante l’espulsione del padre

austin rivers doc

La scenetta della notte è quella che ha visti coinvolti Doc Rivers e il figlio Austin. A circa 1 minuti e 30 secondi dal termine della partita, il coach dei Los Angeles Clippers è stato espulso per aver collezionato il secondo tecnico all’interno della partita contro i Rockets per aver chiesto l’utilizzo dell’instant replay oltre il tempo limite consentito dal regolamento.

A quel punto Austin si è preso la scena del parquet cominciando a chiedere insistentemente un fallo tecnico per il padre, mimando successivamente il gesto ‘chiamami’ mentre Doc lasciava la panchina in maniera furente. Nel post-partita, il giocatore ha commentato quanto successo, in maniera più che divertita:

“L’ho visto mille volte, sapevo che sarebbe successo: quando inizia a sbattere le palpebre degli occhi così velocemente, so che il suo livello di adrenalina sta raggiungendo soglie di guardia. Allora ho iniziato a dire all’arbitro di punirlo, e loro lo hanno fatto. Fuori! Mi sono divertito. ”

https://www.instagram.com/p/B41JOGjJtc8/

“Ho solo cercato di aiutare a chiarire la situazione… Sapete che da sempre sono uno che cerca di mettere pace. Doc deve mantenere la calma. Lo hanno buttato fuori, noi abbiamo vinto la partita, e lui si è fatto espellere: è proprio la mia serata. Certo che dubito che ora mi inviti a cena per il Giorno del Ringraziamento.”

Sono arrivate anche le parole di Doc Rivers che ha voluto spiegare quanto accaduto:

“Gli arbitri hanno fatto confusione. Mi hanno detto che potevo chiamare il challenge ma che ci avevo messo più dei 30 secondi concessi. Allora mi hanno detto che non avrei avuto il challenge, ma che potevo tenermi il timeout… e così ha segnalato il tabellone segnapunti dell’arena. Cose così non possono accadere. Quello che mi ha dato fastidio, in ogni caso, è che dopo l’errore gli altri due arbitri siano scappati via lasciando solo Tony Brothers a sbrigarsela. Non va bene. Non possono farmi credere di avere due timeout e poi dirmi che no, ne avevo uno solo“.

 

LEGGI ANCHE:

NBA, LeBron James affossa Golden State: “Strano vederli così? No, io ero alle Finals senza Irving e Love”

Risultati NBA: nona vittoria di fila per i Celtics! Harden fa il leone contro i Clippers, Lakers a valanga su Golden State

NBA, infortunio per Caris LeVert

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets