Seguici su

New York Knicks

NBA, RJ Barrett difende coach Fizdale: “Siamo 10 giocatori nuovi, ci vuole tempo”

Il rookie dei Knicks ha parlato del momento delicato della squadra e delle voci di licenziamento intorno a coach Fizdale

Rj Barret in azione con la canotta dei New York Knicks

Periodo non certo brillantissimo per i New York Knicks che nella notte hanno preso una nuova batosta con 20 punti di scarto dai Chicago Bulls che seguono le precedenti sconfitte con ampio margine da Sacramento, Cleveland e Detroit. Nelle ultime ore, dagli States, si sono susseguite diverse voci di un possibile allontanamento anticipato di coach Fizdale a seguito di una clamorosa sfuriata del presidente Dolan che tutto si aspettava tranne di essere in ultima posizione nella Eastern Conference con un record di 2-9.

I giocatori dei Knicks, però, sono dalla parte del loro coach, soprattutto RJ Barrett. Il rookie, impiegato con continuità dall’ex assistant coach di Miami, ha parlato del momento delicato della squadra e dei rumors intorno al suo allenatore, difendendolo:

“Abbiamo 9-10 nuovi ragazzi in squadra. Abbiamo 10 ragazzi che non hanno mai giocato insieme e io che non avevo mai giocato in questa Lega prima d’ora, è la prima volta. Avremo delle serate difficili, ma dobbiamo continuare a spingere, sempre. È tutto quello che posso dire. Dobbiamo stare uniti. Il nostro coach è all’altezza di questa sfida. Noi crediamo in lui. Stiamo insieme, e come abbiamo detto, siamo all-in con lui e continueremo a combattere insieme.”

Stessa linea di difesa per Bobby Portis che ha commentato il momento difficile di Fizdale:

“Giochiamo duro ogni notte per lui. Diamo il massimo. Non possiamo decidere le vittorie e le sconfitte, ma possiamo controllare il nostro livello di sforzo e semplicemente uscire e giocare con la massima intensità. Anche stanotte abbiamo giocato il più duro possibile per lui.”

Infine, anche Taj Gibson è intervenuto sull’argomento:

“Andiamo sul parquet e giochiamo al massimo delle nostre possibilità per lui per provare a vincere. Se riusciamo ad ottenere qualche W le voci intorno a lui si fermeranno e questo è il nostro obiettivo principale in questo momento. Vogliamo vincere per lui.”

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Infortunio al ginocchio per Eric Gordon: 1 mese di stop

Le 11 maglie “Vintage” più belle che vedremo in questa stagione NBA

Partenza sprint di Harden: mai così tanti punti negli ultimi 50 anni di NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks