Seguici su

Washington Wizards

NBA, Isaiah Thomas: “Prima o poi il sole torna a splendere”

E se Isaiah Thomas, a 30 anni, tornasse a brillare?

Chiunque abbia mai tifato i Boston Celtics di due anni fa, non può assolutamente dimenticare il mitico Isaiah Thomas.

The little guy o The King of the Fourth Quarter sono solo alcuni dei soprannomi assegnati al giocatore durante la sua eccezionale epoca in maglia bianco verde e nella stagione 2016-2017 si posizionò addirittura al quinto posto per la corsa all’MVP.

Nella post-season IT si è rivelato un vero e proprio trascinatore, ma la perdita della sorella Chyna Thomas in un incidente stradale (alla quale dedicò una prestazione memorabile da 53 punti contro i Washington Wizards) e un infortunio all’anca nelle finali di conference contro i Cavs, hanno condizionato la carriera del giocatore per lunghissimo tempo.

Numerosi interventi chirurgici, continui stop e importanti periodi di riabilitazione hanno impedito a IT di tornare nella sua forma migliore. Non convincendo le diverse franchigie, durante questi due anni l’ex Celtic è stato mandato via trade ai Cavs, Lakers e Denver. Quest’anno guarito da ogni male, ha firmato un annuale con i Washington Wizards per riscattarsi.

Un inizio di stagione convincente ha permesso al playmaker di partire titolare nell’ultima gara contro i Detroit Pistons (vinta per 99 – 115) e nonostante una prestazione da considerare sufficiente (9 punti 2 rimbalzi e 6 assist sul referto), IT si è detto pronto a tornare quello di una volta:

“Io non mollerò mai, indipendentemente da tutto. Ho affrontato situazioni ben più grandi del basket. In questo periodo l’unica cosa che mi ha spinto ad andare avanti è stato guardare i miei figli negli occhi. So qual è il mio obiettivo: quello di essere uno dei migliori di sempre a giocare a pallacanestro. E so di avere ancora molto da dare: ho solamente 30 anni”.

 “Ho fatto il meglio che ho potuto, sfruttando ogni piccola opportunità che mi è stata data. È stato un lungo percorso, ma finalmente il duro lavoro che ho fatto mi ha permesso di essere sano e di tornare titolare. So chi sono, so di essere uno dei migliori giocatori del mondo. Il mio approccio è sempre lo stesso, ma sono semplicemente contento di partire di nuovo in quintetto”.

Isaiah Thomas in questo inizio di stagione sta giocando con una media di 14.5 punti, 2.8 rimbalzi e 7 assist per partita, ma i numeri secondo Thomas stesso, aumenteranno nel corso del tempo.

 

Leggi anche:

NBA, Portland: Zach Collins si opera, out 4 mesi.

NBA, Paul George fissa la data del rientro in campo: 13 o 14 Novembre.

NBA, John Collins squalificato per doping.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Washington Wizards