Seguici su

New Orleans Pelicans

NBA, Davis sulla richiesta di trade: “Ho dato tutto quello che potevo dare ai Pelicans, è il momento di cambiare”

Anthony Davis ha parlato per la prima volta al pubblico dopo aver richiesto tramite i suoi agenti di poter lasciare i New Orleans Pelicans

Anthony Davis ha parlato pubblicamente per la prima volta da quando ha informato i Pelicans tramite i suoi agenti di voler cambiare aria e di non essere quindi disposto a rinnovare il suo contratto con la squadra di New Orleans. L’ala dei Pelicans si è concesso in una lunga intervista con i giornalisti presenti nel post allenamento, toccando molti punti del suo futuro sportivo. Ecco di seguito riportate le parole di Anthony Davis:

“È il momento giusto per cambiare: penso di aver dato tutto quello che potevo dare ai New Orleans Pelicans, all’intera organizzazione, ai tifosi e alla città. Non posso sapere per quanto giocherò ancora, le carriere possono essere anche molto corte, ed è per questo penso sia arrivato il momento per cambiare.

Non so da dove siano arrivati certi rumors, ma di sicuro ne io ne il mio agente abbiamo dato una lista ai Pelicans con le mie destinazioni preferite.

Il mio obbiettivo è comunque quello rientrare in campo il prima possibile: sto lavorando molto duramente per recuperare dall’infortunio al dito. Lo so che la situazione è difficile, ma sto lavorando per rientrare in campo. So bene però questo è un business, e che i Pelicans hanno tutto il diritto di non farmi giocare in futuro: tutto quello che posso dire è che è mia intenzione indossare la divisa e scendere in campo non appena potrò farlo. 

Tutto quello che voglio è poter competere per vincere: non voglio più soldi, anche perchè quando un giorno la mia carriera sarà finita, quello che rimarrà ai fans sarà quanto fatto in campo, non quanto ho guadagnato”.

Anthony Davis sta avendo una stagione incredibile in maglia Pelicans: sta viaggiando con le migliori medie in carriera per punti segnati (29.3), rimbalzi (13.3), assist (4.4) e recuperi (1.7) in 41 partite giocate.

Leggi anche:

NBA, All-Star Game: D’Angelo Russell convocato al posto dell’infortunato Oladipo

NBA, Doncic e Nowitzki entusiasti dell’arrivo di Porzingis: “È un giocatore fantastico”

NBA, LeBron carica i suoi: “È il momento di spingere”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in New Orleans Pelicans