Seguici su

News NBA

NBA, Simmons: “Leonard è un mostro in difesa”

Ben Simmons ha comunque sfiorato la tripla-doppia in una serata difficile per lui e per i Sixers

Ben Simmons e i Philadelphia 76ers hanno dovuto fare i conti con un Kawhi Leonard in grande spolvero e riposato dopo aver saltato la trasferta di Milwaukee, prima sfida di un back-to-back in trasferta non banale sul campo di due avversarie dirette per il trono dell’Est.

PUNTO DEBOLE

Le palle perse – 23 totali, 11 del solo Simmons, peggior dato stagionale –  hanno mortificato ancora una volta il tentativo di rimonta dei Sixers, trovatisi sotto addirittura di 26 punti nel corso della terza frazione di gioco.

Coach Brett Brown ha commentato rassegnato la prestazione dei suoi:

È praticamente impossibile vincere quando perdi così tanti palloni.”

Come ricorda Malika Andrews di ESPN, il Rookie of the Year in carica è il settimo giocatore negli ultimi cinque anni a chiudere in doppia cifra alla voce ‘perse’ a quota 11. L’australiano è a ogni modo in buona compagnia: prima di lui c’erano “riusciti” James Harden, LeBron James, Russell Westbrook, Emmanuel Mudiay, Derrick Rose e John Wall.

Una serata storta da archiviare al più presto, non prima di aver fatto i complimenti a Leonard, avversario diretto per larghi tratti della partita e capace di metterlo in seria difficoltà. Questo il commento nel post-partita:

“È una forza della natura. Ha mani enormi e braccia lunghe. È un grande difensore.”

 

Leggi anche:

NBA: fissata la data per il ritiro della maglia di Manu Ginóbili

 Indecisione sul futuro coach dei Cleveland Cavaliers

Welcome to the NBA, Luka Dončić!

Commento

Commento

  1. Giorgio

    31/10/2018 10:42

    E anche in attacco non scherza..
    Non mi aspettavo che Leonard fosse già in questa condizione fisica, avendo saltato quasi tutta la stagione scorsa.
    Simmons invece di pensare che Leonard sia troppo forte per lui, deve trovare un alternativa al gioco in transizione e alle penetrazioni nel pitturato con scarico fuori per i tiratori. E’ il meglio del suo gioco, ma è un po’ limitato per un play ed è un tipo di gioco ad alta probabilità di palle perse.
    In sette partite non ha ancora preso una tripla, per cui se non c’è la transizione o la penetrazione, è palla a Embiid e poco altro, perchè la difesa lo aspetta un paio di metri dietro. Se proprio da tre è una pippa, almeno un long 2 deve costruirselo e in fretta.
    Ma sarà poi così scarso a tirare?
    Se è diventato un tiratore di triple affidabile Aron Baynes…

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA