Seguici su

Boston Celtics

NBA, Kyrie Irving si scusa per aver affermato che la Terra fosse piatta

La star dei Boston Celtics avrebbe approfittato di un incontro organizzato da Forbes per chiedere pubblicamente scusa al mondo della scienza

Dopo mesi di silenzio a riguardo, durante la giornata di lunedì Kyrie Irving si sarebbe scusato pubblicamente per le affermazioni rilasciate circa un anno fa riguardanti la sfera terrestre, aggiungendo che “non si sarebbe reso conto dell’effetto” che i suoi commenti avrebbero avuto dentro e fuori il mondo NBA.

Il playmaker dei Boston Celtics infatti, parlando al Under 30 Summit di Forbes a Boston, è stato invitato dai presenti a dichiarare una volta per tutte la sua posizione nel “dibattito” sulla forma della Terra:

“Anche se ci credessi (sul fatto che la Terra sia piatta), non avrei dovuto dirlo pubblicamente. È qualcosa di troppo personale e che può essere mal visto dalla gente, nonostante io in realtà mi ritenga una persona intelligente,”

ha cominciato Irving.

“All’epoca non mi rendevo conto dell’effetto che le mie parole avrebbero potuto avere, credevo di essere in diritto di dire tutto quello che volevo. Ma sono davvero dispiaciuto, specie nei confronti di tutti quegli insegnanti di scienze che faticano ad essere ascoltati. Mi dispiace, mi scuso davvero.”

Nonostante infatti le dichiarazioni del numero 11 dei Celtics all’epoca fossero decisamente poco credibili, pare siano stati in diversi tra i suoi fan a dargli corda, motivo che più di tutti lo avrebbe spinto a sistemare una volta per tutte questa delicata questione.

 

Leggi anche:

NBA: Brad Stevens e la necessità di trovare minuti per tutti i propri giocatori

NBA, Gordon Hayward firma con Anta

Sacramento Kings Preview: cercando di vedere la bellezza

2 Commenti

2 Comments

  1. BnanaJoe

    02/10/2018 13:47

    Le dichiarazioni di Kyrie saranno anche state poco credibili, ma lo è ancora meno il fatto che ci sia scritto che lui era nei Celtics #2

  2. karoo

    05/10/2018 14:05

    Io credo che abbia trollato un po’ troppo e poi non sapeva come uscirne.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics