Seguici su

News NBA

NBA Media Day Spurs: l’inizio di una nuova era

Le parole di Aldridge, Popovich e DeRozan, che si apprestano a dare il via ad una nuova era a San Antonio

Per la prima volta dalla stagione 1997/98, i San Antonio Spurs inizieranno un nuovo campionato senza nessuno tra Tim Duncan, Tony Parker e Manu Ginobili. Oltre ad essi, altri due grandi senatori dello spogliatoio hanno lasciato il Texas: Danny Green e Kawhi Leonard, re indiscusso delle speculazioni del mercato estivo.

LAMARCUS ALDRIDGE

“Non volevo nemmeno parlarne (del caso Kawhi, ndr). È finita adesso, se farete domande sulla questione io non risponderò. Siamo felici di voltare pagina. DeMar è qui, è felice e motivato. Ci farà migliorare: abbiamo una squadra talentuosa e non vedo l’ora di giocarci insieme.”

“La nostra panchina è migliorata molto. Ci mancheranno sicuramente certi giocatori, ma abbiamo dei giocatori che giocheranno bene, e altri giovani talentuosi che faranno lo stesso. Possiamo giocare sia col quintetto piccolo che con quello lungo, per questo dico che siamo talentuosi. C’è Pau che può giocare da 5. C’è quel giovane arrivato da Toronto (Poeltl) che può giocare da 5. Poi possiamo passare al quintetto piccolo con me da 5 e Rudy (Gay) da 4. Siamo più talentuosi perché possiamo giocare la small ball più facilmente.”

GREGG POPOVICH

Gli Spurs hanno vinto 47 partite la scorsa stagione:

“Ci piacerebbe ricostruire da lì. Abbiamo aggiunto un talento come DeMar che non avevamo la scorsa stagione. Siamo eccitati all’idea. L’obiettivo sarà lo stesso, come lo è stato ogni anno. Vogliamo essere la miglior squadra possibile quando inizieranno i Playoff.”

DEMAR DEROZAN

Subito interrogato sulla questione Raptors, DeRozan ha risposto così:

“Non voglio chiamarla vendetta. Preferisco più una nuova sfida. Essere scambiato è stato duro, mentirei se dicessi il contrario. È una di quelle cose che mi ha buttato giù per un paio di settimane, prima che iniziassi a riconcentrarmi. Ma una volta che ci sono passato su, è stato più facile. Ho accettato la realtà dei fatti, invece di far finta di niente dicendo ‘Nah, non è successo davvero.”

 

Leggi anche:

NBA Media Day Rockets, le parole dei protagonisti

NBA Media Day Knicks, Fizdale: “Voglio una squadra coriacea”

NBA Media Day Pacers, Oladipo: “Possiamo battere chiunque”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA