Seguici su

Boston Celtics

NBA Media Day Boston, Irving: “Finalmente mi sento un Celtic”

Le parole di Kyrie Irving e Marcus Smart all’incontro con la stampa che dà avvio al training camp

Kyrie Irving è stato tra i protagonisti del tradizionale appuntamento con la stampa che ha inaugurato la stagione dei Boston Celtics. Molti argomenti sul tavolo e altrettanta voglia di ricominciare. Di seguito i punti salienti del suo intervento:

La scorsa stagione è stata emotivamente dura, sono felice di rientrare e mi sento finalmente un membro dei Boston Celtics. L’anno passato arrivavo dalla trade e ho cercato di nascondere il mio stato d’animo. Ho provato a essere un leader per questa squadra ma ero comunque in un [ambiente nuovo]. […] Ora devo confermarmi in questo ruolo La franchigia è costruita per essere al top negli anni a venire: cosa si potrebbe chiedere di più a un’organizzazione? Ogni tanto mi capita di pensare alla possibilità di vedere la mia maglia #11 sul soffitto [del TD Garden] ed è un sogno. Non vedo l’ora di affrontare la sfida.”

TALENTO IN ABBONDANZA

Irving sa che l’asticella è posta molto in alto:

“Il ritorno di Hayward rende le cose più divertenti ma fa anche un pò paura pensando al potenziale [di questa squadra] e alle aspettative con le quali ci dovremo confrontare individualmente e come gruppo. È la squadra più talentuosa della quale abbia fatto parte. Dovremo capitalizzare su ogni possesso. Abbiamo le armi per dominare contro ogni avversario, perché non provarci?”

BE SMART

Marcus Smart ha vissuto un estate complicata dal punto di vista sia professionale che umano, ma si presenta ai nastri di partenza maturo ed estremamente consapevole della propria situazione:

“Penso al basket come se fosse una tempesta, ma è l’occhio di quest’ultima. In un tornado o qualcosa di simile, il punto di maggior calma è l’occhio e questo è la pallacanestro per me, mi mantiene tranquillo. Forse è per tale ragione che mi tuffo sul parquet o prendo un sfondamento e do tutto me stesso. […] Non voglio avere rimpianti e dunque scendo in campo ogni giorno come se fosse la mia ultima partita.”

 

Leggi anche:

Boston Celtics Preview: caccia alle Finals

NBA Media Day Knicks, Fizdale: “Voglio una squadra coriacea”

NBA Media Day Pacers, Oladipo:”Possiamo battere chiunque”

 Media Day Raptors, Leonard: “Concentrato su questa stagione”

Commento

Commento

  1. Giorgio

    24/09/2018 23:50

    Finalmente, a Irving, per fare la storia dei Celtics, basta l’intenzione… Non vedo l’ora di vederli giocare tutti insieme quest’anno e per Smart, spero nella stagione della consacrazione.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics