Seguici su

News NBA

NBA, Draft Lottery: a Phoenix la prima scelta assoluta, sul podio anche Sacramento e Atlanta

Memphis Grizzlies e Dallas Mavericks le deluse dalla lotteria, escono dalle top 3 e sceglieranno rispettivamente con la quarta e la quinta scelta

NBA Draft Lottery

Si è conclusa a Chicago la prima tappa di avvicinamento al Draft 2018 che si terrà il 22 giugno al Barclays Center di New York. La Draft Lottery ha stabilito l’ordine con cui le squadre sceglieranno i rookie per la prossima stagione.

Nella prima parte, per quanto riguarda le posizioni dalla 14 alla 8, non ci sono state sorprese, con i Cleveland Cavaliers che sceglieranno nella top 10 usufruendo della scelta dei Brooklyn Nets acquisita nello scambio di Kyrie Irving. Sciolto anche il nodo Philadelphia/Boston che si contendevano la scelta dei Los Angeles Lakers: la scelta andrà ai 76ers essendo caduta alla numero 10 ( sarebbe andata a Boston solo se fosse stata la seconda o la terza, c’era l’1.6% di possibilità).

Dalla 8 in poi si sono rimescolate un po’ le carte, con i Sacramento Kings che compiono il balzo più lungo di tutti salendo di ben 5 posizioni e sceglieranno alla #2. Primo posto che ha mantenuto le percentuali finendo nelle mani di Josh Jackson, che rappresentava i Phoenix Suns.

A completare il podio gli Atlanta Hawks, che nel testa a testa per il terzo gradino sorpassano Memphis e Dallas, le “sconfitte” di questa lotteria, che nonostante rispettivamente il secondo e terzo peggior record si sono piazzate quarte e quinte. Chiudono con il sesto e il settimo posto gli Orlando Magic e i Chicago Bulls.

Questo l’ordine definitivo delle prime 14 posizioni dopo la Draft Lottery:

a queste 14 squadre si aggiungono le altre 16 già prestabilite:

15) Wizards

16) Suns (via Heat)

17) Bucks

18) Spurs

19) Hawks (via Timberwolves)

20) Timberwolves (via Thunder)

21) Jazz

22) Bulls (via Pelicans)

23) Pacers

24) Trail Blazers

25) Lakers (via Cavaliers)

26) 76ers

27) Celtics

28)Warriors

29) Nets (via Raptors)

30) Hawks (via Rockets)

 

Leggi anche:

Victor Oladipo è diventato una SuperStar NBA

NBA, Michael Jordan, in arrivo il documentario prodotto da ESPN e Netflix

NBA, Bucks e Raptors si contendono Mike Budenholzer: Messina e Stackhouse aspettano

Commento

Commento

  1. Giorgio

    16/05/2018 10:34

    Piccola delusione per Boston, non tanto per la scelta dei Lakers di quest’anno, relativa allo scambio Fultz-Tatum, che è andata a Philadelphia come ci si aspettava, ma per il balzo in avanti di Sacramento fino alla seconda posizione.
    Boston ha infatti la prima scelta di Sacramento non protetta del 2019, che probabilmente, non sarà altissima visto la possibilità per loro di prendere uno tra Ayton e Doncic, fortissimi e NBA-ready, specialmente il secondo.
    Vabbè, non si può avere tutto…

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA