Seguici su

New York Knicks

NBA: Knicks, secondo colloquio con David Blatt

Il Management di New York sarà oggi in Europa per fare una nuova interview con l’ex allenatore dei Cleveland Cavaliers, unica alternativa ancora valida a Mike Budenholzer

Pian piano si sta sfoltendo la rosa di candidati a sedersi sulla panchina dei New York Knicks. Ad inizio aprile il mazzo in mano a Steve Mills e al GM Scott Perry era davvero numeroso, ora in pole sembra esserci Mike Budenholzer, appena liberatosi dagli Atlanta Hawks, seguito dal fresco vincitore dell’Eurocup con il Darussafaka Istanbul David Blatt, già vicino alla panchina newyorkese due stagioni fa.

Proprio per incontrare l’ex allenatore dei Cleveland Cavaliers, il front-office della franchigia è partito per l’Europa e nella giornata di oggi avrà luogo un secondo colloquio. Blatt è considerato uno dei migliori allenatori europei, e già nella sua prima esperienza ai Cavs non aveva sfigurato, portando la squadra alla finale NBA, persa 4-2 contro i Golden State Warriors, senza Kevin Love e Kyrie Irving (infortunatosi in Gara 1), e chiudendo il suo anno e mezzo nell’Ohio con 83 vittorie e 40 sconfitte (fece molto scalpore il suo licenziamento, sopratutto Rick Carlisle, rappresentante degli allenatori, si schierò al fianco del proprio collega).

Finita l’era Phil Jackson, breve rispetto alle legacy precedentemente create nelle passate esperienze a Chicago e LA, a New York ora l’allenatore avrà un ruolo molto più centrale anche nella costruzione della squadra durante la free agency e la off-season. Ruolo che l’ex Benetton Treviso ha sempre saputo svolgere con grande competenza riuscendo spesso trovare le giuste motivazioni per convincere determinati giocatori e scegliendo i giusti asset da poter abbinare.

Chi subentrerà al posto di Jeff Hornacek dovrà purtroppo anche vedersela con l’infortunio al ginocchio di Kristaps Porzingis, che potrebbe saltare tutta la prossima stagione per non forzare il recupero e rischiare una ricaduta.

Se da una parte l’ormai ex coach degli Atlanta Hawks non ha fatto mistero di apprezzare la Grande Mela come prossima destinazione, dopo aver rifiutato anche l’incarico ai Phoenix Suns, per quanto riguarda il campione europeo con il Maccabi Tel Aviv, bisognerà aspettare i rumors che usciranno da questa seconda interview per capire se Budenholzer rimarrà il candidato numero uno o se ci potrebbe essere un sorpasso dell’ultimo minuto. Restate collegati il mercato degli allenatori è appena cominciato.

 

Leggi anche:

Risultati NBA

NBA, ufficiale: J.B. Bickerstaff altri tre anni ai Grizzlies

NBA, Mason Plumlee operato con successo ai muscoli addominali

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks