Seguici su

Curiosità

NBA Awards 2018: c’è la data ufficiale

Lo show si terrà il prossimo 25 Giugno a Santa Monica, California

Lo show per la consegna dei tanto ambiti NBA Awards 2018 si terrà il prossimo 25 Giugno a Santa Monica, California.

Ad annunciarlo in maniera ufficiale sono Turner Sports (che produce l’evento) e la NBA. TNT manderà in onda una trasmissione dal vivo che includerà ovviamente i protagonisti di “Inside the NBA” Ernie Johnson, Kenny Smith, Charles Barkeley e Shaquille O’Neal.

Manca ancora il nome della celebrità che sostituirà Drake nella conduzione della serata ma l’annuncio è previsto in tempi stretti.

L’evento, giunto al suo secondo anno, oltre ai classici premi per i migliori del campionato (MVP, Miglior Difensore, Miglior Sesto Uomo, Migliore Matricola e Miglior Coach) dichiarerà anche i quintetti All-NBA oltre ai vincitori di alcuni premi decisi dal pubblico, quale Miglior Schiacchiata e Migliore Performance.

Il premio più atteso, si sa, è quello di MVP e il favorito per questa stagione sembra essere James Harden degli Houston Rockets.

Il Barba attualmente è al primo posto per punti segnati e secondo per assist nella lega. Inoltre è primo anche nella PER (Player Efficiency Rating) e terzo nella classifica di ESPN sul plus-minus “reale”.

Una stagione clamorosa quella di Harden, ma non solo per via delle statistiche come ha evidenziato recentemente il suo compagno Chris Paul. In una recente intervista rilasciata a Jonathan Feigen dello Houston Chronicle ha infatti dichiarato:

“Guarda quante diverse formazioni abbiamo schierato finora. Poi guarda cosa fa per il nostro team. Ora tutti guardano ai numeri, io non ho niente contro le statistiche ma nessuno guarda l’impatto che ha sui compagni e sulla partita. Una guardia dinamica come lui, un ragazzo che segna, passa e incide come fa lui, deve essere l’MVP. Non andarci vicino, non sarebbe sufficiente.

Gli altri nomi in lizza per il riconoscimento tanto ambito sembrano essere: LeBron James dei Cleveland Cavaliers, Stephen Curry e Kevin Durant dei Golden State Warriors, Giannis Antetokounmpo dei Milwaukee Bucks e l’attuale MVP Russell Westbrook degli Oklahoma City Thunder.

Leggi anche:

Bucks: notevole aumento di massa muscolare per Atetokounmpo, step decisivo per l’MVP?

Thunder, Paul George vuole l’MVP

Warriors, Durant non segnava 50 o più punti dal 2014

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità