Seguici su

Cleveland Cavaliers

Isaiah Thomas vuole restare ai Cavs

Niente festeggiamenti per Isaiah Thomas, impegnato a manifestare la volontà di rimanere ai Cavs in risposta ai rumors che lo vogliono agli Hornets.

Nonostante la vittoria nella spettacolare partita di questa notte contro i Minnesota Timberwolves, nei Cleveland Cavaliers c’è chi resta nell’occhio del ciclone: si tratta di Isaiah Thomas.

La partita, conclusasi al primo overtime con un magnifico canestro di sua maestà LeBron James, riporta i Cavs alla tanto desiderata vittoria, che gli concede un pò di ossigeno.

Chi sembra essere davvero in debito di ossigeno è proprio l’ex play dei Celtics, arrivato in pompa magna quest’estate nell’ambito della trade Irving con qualche dubbio sulle lacune difensive, ma altrettante sicurezze sulle sue doti di realizzatore.

Isaiah Thomas sta deludendo tutte le aspettative, facendo registrare appena 14.7 punti a partita tirando con il 36% dal campo; è proprio il diretto interessato a sentirsi per primo in bilico.

Dopo la vittoria con i Timberwolves, Thomas ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

 “Sono stanco di essere scambiato. Non è una bella cosa, ma voglio solo stare in una squadra che mi voglia. Mi piace qui. Non sta andando come mi aspettavo, ma voglio sicuramente restare qui. So che abbiamo la concreta possibilità di vincere un titolo NBA e voglio esserne parte.

Parole con cui la point guard nativa di Washington ha cercato di mettere un freno ai rumors, sempre più intensi negli ultimi giorni, che lo vedrebbero lontano dall’Ohio.

Sebbene i Cavs non abbiano mai esplicitamente inserito Thomas nelle possibili trade, negli ultimi due giorni si è parlato con insistenza di una potenziale trade con Charlotte Hornets: Isaiah Thomas, JR Smith, Tristan Thompson e la prima scelta dei Nets per Kemba Walker e Nicolas Batum.

Per sapere se si tratta di fanta-mercato o di movimenti reali occorrerà attendere le 21 di stasera, momento nel quale il mercato sarà chiuso definitivamente.

Le speranze di Isaiah sono chiarissime, chissà che cosa sperano invece i tifosi dei Cavs, desiderosi di vedere la loro squadra alle Finals per la quarta volta consecutiva, con o senza IT.

 

Leggi anche:

Avery Bradley conteso dalle grandi

Cavs gli unici in deficit nella scorsa stagione

Isaiah Thomas: “Smettiamo di giocare quando siamo in difficoltà”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers