Seguici su

Boston Celtics

NBA, Jaylen Brown e i manifestanti pro Irving: “Orgoglioso del loro supporto”

Il giocatore ha precisato: “Essere orgoglioso del loro operato non significa sostenere cose dette o fatte in passato”

Jaylen Brown

Kyrie Irving domenica è tornato a giocare: ad accoglierlo davanti al Barclay’s Center un gruppo di manifestanti che supportavano il suo ritorno in campo. Una folla che ha attirato l’attenzione di Jaylen Brown che, tramite un tweet, si è in qualche modo complimentato con queste persone. Dopo l’allenamento di ieri, però, il giocatore dei Boston Celtics ha tenuto a fare qualche precisazione.

Jaylen Brown: “Essere orgoglioso del supporto della nostra comunità non significa sostenere cose dette o fatte in passato”

Nei giorni scorsi Jaylen Brown aveva condiviso il tweet dove si vedeva una grande folla di persone davanti al Barclays Center: si tratta dei membri dell’Israel United in Christ che, domenica prima della partita dei Nets, hanno distribuito dei volantini con scritto “La verità sull’antisemitismo” e “La verità sulla schiavitù”.

Tutte quelle persone erano lì per sostenere il ritorno in campo di Kyrie Irving e il tweet di Brown ha lasciato perplesse molte persone, tanto che il giocatore ha dovuto cancellarlo. Al termine dell’allenamento di ieri, il numero 7 dei Boston Celtics ha tenuto a precisare la sua posizione:

“Ho visto un folto gruppo di persone della nostra comunità mostrare sostegno a Kyrie e al suo ritorno. Essere orgoglioso di quel supporto e della nostra comunità per averlo fatto non significa sostenere o celebrare alcune delle cose che sono state fatte o dette. La prima cosa che ho fatto vedendo quella foto non è vedere che gruppo fosse, ma apprezzare il sostegno che davano al giocatore: quello era ciò che elogiavo” 

Brown è, insieme a Irving, uno dei vicepresidenti della NBPA e ha criticato come il proprietario dei Nets Joe Tsai ha gestito la sospensione di Kyrie:

“Essere esiliati dal gioco, ovviamente, emotivamente è tanto da sopportare per il nostro campionato, ma lo è molto di più per tutti coloro che sono fan di questo gioco. Il suo ritorno in campo era qualcosa da festeggiare e sostenere e così ho fatto, mentre la NBA e i Nets hanno portato avanti le loro posizioni” 

 

Leggi anche:

NBA, Joel Embiid salta la sfida contro Simmons

Programmazione NBA Sky, le gare in palinsesto dal 19 al 27 novembre

Record NBA partite con almeno 30 punti e 10 assist in carriera: la classifica

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics