Seguici su

New Orleans Pelicans

NBA, C.J. McCollum: “Ho giocato di m***a ultimamente”

L’ex Blazers è intervenuto così dopo la vittoria per 112-103 conquistata questa notte contro i Memphis Grizzlies

È tornato finalmente il vero C.J. McCollum. È tornato dopo 4 partite molto molto complicate che lo hanno visto chiudere con 9.5 punti di media e un orrendo 15/55 al tiro complessivo (includendo un 4/24 da dietro l’arco).

Doveva risvegliarsi prima o poi e lo ha fatto nel migliore dei modi contro i Memphis Grizzlies. Per lui una prestazione magnifica chiusa con 30 punti e 11/23 al tiro di cui 7/13 da dietro l’arco, aggiungendo anche 9 assist per portare i suoi alla vittoria 112-103 nonostante l’assenza di Zion Williamson.

Il numero 3 ex Portland Trail Blazers si è espresso in questo modo dopo la bella vittoria contro Ja Morant e compagni:

“Ultimamente stavo giocando di m***a e stavo tirando davvero male, il che non è normale. In generale non sono molto bravo nel resto, ma posso comunque tirare. È stato frustrante non poter aiutare la mia squadra come volevo e non avere l’energia necessaria. Mi sentivo una m***a.“

McCollum ha letteralmente preso fuoco nel terzo quarto, segnando 4 canestri su 5 tentativi da dietro l’arco – di cui 3 consecutivi – registrando 14 dei suoi 30 punti in questa frazione di gioco e consentendo ai Pelicans di prendere il controllo della partita.

Pelicans che hanno iniziato il quarto quarto in vantaggio per 89-87, chiudendo di fatto la partita con il parziale iniziale di 15-4 firmato da McCollum, Alvarado ed Herbert Jones.

La franchigia della Louisiana ha chiuso la gara con 18 canestri da dietro l’arco, record stagionale.

Sulla grande prestazione di C.J. McCollum si è espresso anche l’head coach dei Pelicans Willie Green che si è detto contento del ritorno del vero McCollum:

“Abbiamo tutti riso negli spogliatoi dicendo: ‘Piacere di rivederti’. È il C.J. a cui siamo abituati. Da qualche giorno era un po’ in difficoltà. È passata circa una settimana. Sapevamo che avrebbe riavuto le gambe, era sempre in palestra a lavorare. Aveva bisogno di un po’ di riposo e potrebbe averne avuto un po’ durante questa settimana.”

L’head coach dei Grizzlies Taylor Jenkins invece accetta la sconfitta e rende onore alla grande partita di McCollum e del supporting cast dei Pelicans:

“Devi toglierti il ​​cappello davanti a loro, ovviamente hanno marcatori letali come McCollum e Ingram e poi il loro supporting cast ha fatto un buon lavoro stasera.”

Leggi anche:

NBA, Jayson Tatum punta all’MVP: “È da sempre un sogno”

NBA, James Wiseman va in G League

NBA, Giannis su Wembanyama: “Mai visto niente del genere nella mia vita”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in New Orleans Pelicans