Seguici su

News NBA

NBA, Bradley Beal giura amore agli Wizards: “Qui voglio vincere l’anello”

Grandi ambizioni per la stella capitolina

beal bradley

Dopo la firma pluriennale da $251 milioni trovata con gli Washington Wizards, è diventato chiaro a tutti che il futuro di Bradley Beal è nella franchigia capitolina. La stella degli Wizards lo ha però voluto ribadire in una recente intervista per Haute Living, in cui ha messo in chiaro il grande rapporto tra lui e la città di Washington, sia come giocatore che come uomo.

“Tutti credono che io sia matto, ma la verità è che desidero fortemente vincere qui dove sono. Questa è la squadra che mi ha draftato, che ha creduto in me. Sono sempre stati leali, ho un ottimo rapporto con la dirigenza e col front office. E poi non capita a tutti quelli che giocano in NBA di diventare il simbolo di un franchigia. Avere l’opportunità di essere in questa posizione e di poter scrivere la storia è tutto per me”

Bradley Beal si sofferma poi sul concetto di lealtà e su quanto la città di Washington abbia sempre creduto in lui:

“Alla fine dei conti, il basket non è nient’altro che business. Succede spesso che giocatori draftati da una squadra vengano scambiati poco dopo, mettendo in dubbio il concetto di lealtà. Non ho mai avuto questa sensazione con gli Wizards, amo sapere che sono sempre sinceri e schietti con me”

Bradley Beal sulla stagione ventura con gli Wizards

Dopo 10 anni passati nella stessa città, Bradley Beal vuole conquistare qualcosa che va oltre i contratti firmati e la ricca estensione contrattuale. La guardia con la maglia degli Wizards non ha mai superato il secondo turno dei Playoff, una mancanza che vuole provare a colmare già dalla prossima stagione:

“Dobbiamo ancora crescere come squadra e migliore l’intesa, ma sono fiducioso ce la faremo. La scorsa stagione è stata la prima di Wes Unseld come coach perciò tutta la squadra ha dovuto adattarsi al nuovo sistema e capire come voleva che giocassimo. Quest’anno abbiamo circa 10 nuovi compagni rispetto all’anno scorso, quindi in pratica si ricomincia con un nuovo roster”

Gli arrivi nella finestra di mercato dei vari Will Barton, Monte Morris, Delon Wright e Taj Gibson portano al roster una mix di esperienza e solidità. Le fortune della squadra restano però sulle spalle di Bradley Beal e del lettone Kristaps Porzingis, infortuni permettendo.

 

Leggi anche

NBA, contratti exhibit 10 e inviti per il training camp 2022-2023 di tutte le squadre

NBA, Charles Barkley e il nuovo soprannome dato a Kevin Durant

NBA, Jokic batte Antetokounmpo e si aggiudica la battaglia degli MVP

 

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA