Seguici su

Milwaukee Bucks

NBA, Bobby Portis: “L’arrivo di Gobert a Minnesota ha cambiato le regole del mercato”

Il giocatore dei Bucks parla della questione Kevin Durant: “Se per Gobert hanno mosso 9 giocatori, per KD è normale chiedere tutto”

bucks

Il mercato NBA di quest’anno ha regalato tanti colpi, uno su tutti il trasferimento di Rudy Gobert a Minnesota: un’operazione che, a detta di Bobby Portis, ha cambiato le regole di mercato e sta rallentando la risoluzione della questione Kevin Durant, in uscita dai Brooklyn Nets. Per il giocatore dei Bucks, infatti, è normale che i Nets abbiano difficoltà a trovare la soluzione migliore per lasciare andare la loro punta di diamante.

Bobby Portis: “I Nets stanno cedendo il loro miglior giocatore, devo cercare la soluzione migliore”

Intervistato da Chris Haynes di Yahoo Sports, Bobby Portis – fresco di nuovo contratto con i Bucks – ha parlato del mercato NBA e della situazione di stallo di Kevin Durant, in uscita da Brooklyn ma che fatica a trovare una soluzione. I Nets chiedono tanto per lasciar partire la loro punta di diamante, una condizione giusta secondo Portis soprattutto dopo l’affare Gobert-TWolves, operazione che ha cambiato le regole del mercato:

“La prima cosa che mi viene in mente a questo proposito è che, personalmente, credo che sia stato lo scambio con Rudy Gobert a cambiare le regole del mercato e a rallentare le cose. Nel pacchetto c’erano 4/5 scelte al Draft più 4 o 5 giocatori, parliamo di 9-10 giocatori in tutto! Non per fare un paragone, ma se fossi Brooklyn in cambio di KD chiederei… anzi vorrei tutto! Stiamo pur sempre parlando di KD!

Per i Nets è una situazione difficile: hanno uno dei migliori giocatori al mondo che vuole andarse, non vogliono farlo ma, allo stesso tempo, devono prendere la decisione migliore per la squadra. Non è un’operazione semplice, è normale che sia necessario tutto questo tempo” 

Leggi anche:

NBA, Draymond Green: “Chi scelgo tra Anthony e KD nel loro periodo migliore? Melo”

Mercato NBA, Kevin Durant vuole i Celtics. I 76ers si inseriscono nella corsa.

NBA, coach Silas ne è certo: “La prossima stagione sarà speciale per Houston”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Milwaukee Bucks