Seguici su

News NBA

NBA, i giocatori non vaccinati non potranno giocare in Canada da gennaio

Il 95% degli atleti NBA è vaccinato

I giocatori NBA che non sono vaccinati contro il Covid-19 non potranno viaggiare in Canada, e quindi sfidare i Toronto Raptors, dal 15 gennaio 2022.  Il governo canadese ha deciso di porre fine all’esenzione per il vaccino riguardante gli atleti.  Il Ministro Marco Mendicino ha annunciato il provvedimento venerdì, con un comunicato attraverso CBS News.

Le conseguenze sul mondo NBA

“Gli atleti professionisti e amatoriali non vaccinati non saranno più in grado di viaggiare in Canada a partire dal 15 gennaio.  Al momento, gli atleti NBA e NHL che devono ancora ricevere uno dei vaccini per il Covid-19 approvati dal Canada possono entrare nel Paese grazie a un’esenzione nazionale.  Dal 15 gennaio, non ci sarà più l’esenzione per gli atleti professionisti e amatoriali.”

Per quanto riguarda la NBA, i giocatori non vaccinati non potranno più andare a Toronto per giocare contro i Raptors.  Al momento, fortunatamente, questo provvedimento non dovrebbe creare troppi problemi alle squadre della lega.  Il tasso di vaccinazione in NBA è di circa il 95%.  Il giocatore più noto a non essersi vaccinato è senz’altro Kyrie Irving, che al momento non sta scendendo in campo con i suoi Brooklyn Nets.

Leggi anche:

NBA, LeBron James ha cercato il numero di Isaiah Stewart per scusarsi

NBA, Damian Lillard e Giannis Antetokounmpo nominati giocatori della settimana

NBA, Draymond Green: “Voglio essere ancora Difensore dell’Anno”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA