Seguici su

News NBA

NBA, Ben Simmons non è mentalmente pronto a giocare

La stella dei Sixers ha detto di non essere mentalmente pronta a giocare e che ha bisogno di tempo

C’è un nuovo importante aggiornamento sulla situazione Ben Simmons. Il tre volte All-Star ha detto di voler tornare a giocare con i Sixers, ma al momento non si sente mentalmente pronto e ha bisogno di tempo. Nei prossimi giorni la stella di Philadelphia incontrerà uno staff medico per valutare la propria condizione. Il futuro di Simmons e il suo ritorno in campo dipenderanno dalle indicazioni date dai medici.

Secondo quanto riportato da Shams Charania, nella mattina statunitense Simmons ha anche partecipato alla sessione di tiro con la squadra in vista della partita con i Brooklyn Nets, ma non scenderà in campo stanotte. L’australiano ha incontrato in privato coach Don Rivers e i suoi compagni, iniziando il processo che lo porterà al suo debutto. Nel suo colloquio con Joel Embiid, il centro gli ha anche chiesto perché volesse essere scambiato. Simmons ha risposto che il suo problema è prima di tutto psicologico, e ha bisogno di tempo per recuperare.

I Philadelphia 76ers hanno multato Simmons per quasi 2 milioni di dollari in questo inizio di stagione per l’assenza nelle partite e ad allenamento. Una clausola del collective bargaining agreement prevede però che questi soldi vengano restituiti al giocatore nel caso le assenze siano “causate da un problema di natura mentale”.

Martedì scorso Doc Rivers aveva cacciato Simmons dagli allenamenti dopo che il giocatore si era rifiutato di partecipare a un allenamento difensivo. La franchigia ha quindi deciso di sospenderlo, costringendolo a saltare la prima partita di stagione contro i New Orleans Pelicans. Ieri l’australiano aveva nuovamente saltato la sessione di allenamento individuale lamentando un problema alla schiena, e quella di oggi è solo l’ultima notizia di una storia che difficilmente è destinata a risolversi presto.

 

Leggi anche:

NBA, LeBron James vuole avvicinarsi ai 6 titoli di Michael Jordan

NBA, Jason Kidd rincuora i Mavs: “Atlanta non ha fatto Finali di Conference per caso”

La NBA commenta gli ultimi report riguardo la possibile nascita di NBA Europe

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA