Seguici su

L.A. Lakers

NBA, LeBron James rifiuta l’idea di riposare: “Giocare meno? Non ci penso nemmeno”

Il nativo di Akron pronto ad una nuova, impegnativa stagione

Ogni anno per ben dieci anni, prima dell’inizio della stagione, a LeBron James viene puntualmente posta questa domanda:

“Giocherai di meno per preservare il tuo fisico da problemi/infortuni lungo l’annata?”

E la risposta del nativo di Akron è sempre la stessa. A 36 anni, la stella dei Los Angeles Lakers ha ribadito di non voler aderire in alcun modo all’idea di dover giocare di meno:

“Non gioco pensando agli infortuni. Ho sempre pensato che fosse peggio quando non giocavo molto.”

La scorsa stagione, LeBron ha giocato in media 33.4 minuti, il suo dato più basso registrato in carriera, e ovviamente l’obiettivo di Frank Vogel non è quello di farlo giocare di meno poiché ha detto di aver pianificato una rotazione in cui il Re sarà spesso e volentieri in campo, per raggiungere i 34/36 minuti ad allacciata di scarpe. Il commento di Vogel:

“In un certo senso, se rimane in panchina troppo a lungo si raffredda… e poi è peggio per lui tornare in campo dopo questo periodo di tempo. Ovviamente non vogliamo che giochi tutte le 82 partite, ma non decideremo in anticipo il numero X di sere di riposo. Prenderemo le cose come vengono durante tutto l’anno.”

Il pericolo di forzare troppo la mano è quello di ritrovarsi un LeBron James infortunato nel periodo più importante dell’anno, come capitato lo scorso marzo con quel problema alla caviglia che ha influenzato l’ex Cavaliers fino a fine stagione. Queste le parole di James a riguardo:

“Ci è voluto un po’ per recuperare da quell’infortunio. Non ho giocato molto a basket per i primi due mesi dell’estate, il che è molto raro per me, ma la mia caviglia non rispondeva come volevo. Ho continuato ad allenarmi, ma non ero spesso sul campo da basket. Ho fatto altre cose: preparazione, potenziamento fisico, ho cercato di vedere se potevo fare altri esercizi con la caviglia, fino a quando sono arrivato ad un punto in cui non sentivo più fastidio. È stato lì che ho capito che potevo tornare sul parquet.”

Una offseason particolarmente apprezzata da LeBron, specialmente dopo la scorsa durata appena un paio di settimane:

“Si tratta davvero di un nuovo inizio per noi. Onestamente, l’anno scorso è stata una stagione così complicata per noi che siamo usciti dalla bolla di Orlando. Gli infortuni hanno fatto deragliare tutto ciò che volevamo fare. Quindi questa è una grande opportunità per noi per iniziare da zero ed essere pronti per iniziare a costruire qualcosa di speciale. “

 

 

 

Leggi Anche

Mercato NBA, gli Atlanta Hawks estendono il contratto a Kevin Huerter: i dettagli

Mercato NBA, Grayson Allen rinnova con i Milwaukee Bucks: i dettagli

Mercato NBA, i Lakers si muovono e firmano Avery Bradley

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers