Seguici su

News NBA

NBA, Tobias Harris commenta il ritorno in allenamento di Ben Simmons

L’australiano si è allenato con la squadra nella giornata di ieri

Domenica è stato il giorno del rientro in campo ufficiale per Ben Simmons. L’australiano, infatti, è tornato ad allenarsi insieme ai suoi compagni di squadra di Phila, dopo averli sostanzialmente evitati durante tutta l’estate. A fine seduta, Tobias Harris si è presentato davanti ai microfoni dei giornalisti, i quali – ovviamente – hanno chiesto come fosse la situazione all’interno dello spogliatoio dopo il rientro di Ben:

“Situazione imbarazzante? No… è andata molto bene. La nostra stagione sta per iniziare ed è su questo che ci stiamo concentrando. Siamo tutti adulti qui. Non siamo alle medie, in quinta o quarta, a dirci l’un l’altro ‘oh guarda cosa ha fatto!’. È stata una situazione buona? No. Ma siamo qui per fare un lavoro e quel lavoro è vincere le partite, quindi andiamo in campo per aiutarci a vicenda.”

Anche Furkan Korkmaz ha commentato la situazione:

“È venuto negli spogliatoi e abbiamo parlato, tutto qui. ‘Ehi, come stai, che succede? Bentornato’. Niente in particolare. Siamo tutti professionisti.”

L’obiettivo non era ovviamente quello di sconvolgere l’australiano, che ha già faticato a rientrare dopo aver bellamente saltato training camp e precampionato. La replica di Harris:

“Di certo non cominciamo una conversazione con lui dicendogli: ‘Ehi fratello, ehi Ben, perché sei tornato?’. No, non gliel’ho chiesto.”

Ad ogni modo, Simmons è stato descritto come in buona forma fisica, ma non ancora sufficientemente in condizione secondo coach Rivers, il che mette in dubbio la sua presenza alla prima partita della squadra in programma mercoledì notte a New Orleans. .

“Vedrò cosa fare. In questo momento sto solo cercando di farlo sentire bene e integrato di nuovo nello spogliatoio. Non penso nemmeno a quando sarà la sua prima partita. Verrà da sé. Giocherà quando sarà pronto.”

 

 

Leggi Anche

Mercato NBA, Mikal Bridges rinnova (pesantemente) con Phoenix: le cifre

NBA, Steve Kerr vuole più responsabilità al tiro da Draymond Green

Le squadre NBA sbarcano nel mondo degli NFT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA