Seguici su

Mercato NBA 2021

Chi sono i 20 migliori free agent sul mercato NBA e dove potrebbero andare

Diamo uno sguardo alla free agency 2021

Carmelo Anthony

Ci siamo. Domani alla mezzanotte italiana scatterà la free agency 2021 che darà il via anche alle danze ad un mercato NBA che si preannuncia frenetico. Diversi i free agent disponibili, così come diverse sono le scelte che le squadre dovranno fare in così poche ore. Abbiamo raccolto quelli che sono i migliori giocatori potenzialmente attaccabili durante la finestra di mercato, a suon di milioni di dollari.

 

20) Tim Hardaway Jr., Dallas Mavericks: Unrestricted free agent

Hardaway è stato autore di un’altra bella stagione migliorando le sue statistiche al tiro. Nelle ultime due annate è stato un affidabile tiratore da 3 punti (40% dal campo). Nella serie di Playoff del primo turno di Dallas ha viaggiato con 17 punti di media tirando con il 40.4% da dietro l’arco. I New York Knicks sono stati criticati per avergli dato un contratto quadriennale da 70.9 milioni di dollari nel 2017, ma ora sembra attendere nuovamente un accordo con cifre del tutto similari. Il suo futuro? Probabilmente ancora in Texas.

 

19) Danny Green, Philadelphia 76ers: Unrestricted free agent

Stiamo pur sempre parlando di uno dei migliori difensori in circolazione, così come di un solido tiratore da tre punti. Durante la serie contro gli Atlanta Hawks, Phila ha dovuto fare i conti con l’infortunio di Danny Green il quale girava in marcatura su Trae Young. La guardia certamente non potrà richiedere un massimo salariale, ma ci potrebbero essere richieste attorno ad intervallo di $ 10-15 milioni annuali.

 

18) Will Barton, Denver Nuggets: Unrestricted free agent

Aspettatevi che i Nuggets tornino nuovamente su Barton. È diventato un tiratore e un difensore affidabile durante i suoi sette anni in Colorado. Probabilmente Barton potrebbe diventare un giocatore ancor più prezioso durante la prossima stagione, considerando l’incertezza su quando e come il playmaker Jamal Murray tornerà dal problema al legamento crociato del ginocchio sinistro. Sebbene Barton abbia rifiutato la sua opzione giocatore da 14.7 milioni di dollari, i Nuggets sono attesi alla rifirma ad un prezzo leggermente più alto su base pluriennale.

 

17) Spencer Dinwiddie, Brooklyn Nets: Unrestricted free agent

La grande incognita della prossima finestra di mercato è Dinwiddie. Il play ha giocato solo tre partite la scorsa stagione, dopo aver subito una lesione parziale al crociato del ginocchio destro nella prima settimana della regular season. È stato recentemente autorizzato a tornare giocare e sarà in cima alla lista delle priorità delle squadre in free agency. Nel 2019-20, Dinwiddie ha viaggiato con una media di 20.6 punti e 6.8 assist, ma ha bisogno di migliorare il suo tiro dal campo e da dietro l’arco.

 

16) Victor Oladipo, Miami Heat: Unrestricted free agent

Gli infortuni hanno rallentato la crescita di Oladipo. Ha giocato solo 88 partite nelle ultime tre stagioni, ma prima di questo è stato un due volte All-Star con gli Indiana Pacers, inclusi i titoli All-NBA e All-Defense. A soli 29 anni, ha tutte le caratteristiche per tornare ad affermarsi ad altissimo livello e lui sta cercando un’occasione per tornare focale. Ecco perché c’è da evidenziare il suo nome per bene.

 

15) Norman Powell, Portland Trail Blazers: Unrestricted free agent

Powell si attende chiaramente un aumento di stipendio e un accordo a lungo termine. Stiamo parlando di un ex campione NBA che può tirare da 3 e difendere in maniera eccellente sui pari-ruolo. Portland è sicuramente nella mischia per firmarlo, ma c’è da segnalare anche la presenza di Boston nel caso in cui la trattativa di rinnovo con Fournier non dovesse andare a buon fine. I Blazers hanno ottenuto Powell durante la scorsa stagione e non vogliono lasciarlo andare. Inoltre non avrebbero spazio salariale per firmare altri giocatori di livello, per cui un’offerta da parte loro è quasi scontata.

 

14) Jarrett Allen, Cleveland Cavaliers: Restricted free agent

I Cavs sono stati ipnotizzati da Allen diversi anni fa, nel 2017, quando lo hanno scoperto durante un workout in una palestra di un liceo ad Alexandria, in Virginia. Da quel momento in poi hanno sempre avuto il desiderio di averlo in squadra. Una volta ottenuto da Brooklyn, Cleveland vuole trattenere il giocatore, ma sarà interessante vedere quali squadre bisognose di un centro gli faranno un’offerta.

 

13) Reggie Jackson, Los Angeles Clippers: Unrestricted free agent

Reggie Jackson non ha alcun desiderio di ottenere un nuovo minimo salariale. Il playmaker, in uscita dai Clippers, vorrà certamente accordarsi sulla base di un pluriennale sostanzioso. Da capire, invece, se i californiani avranno forza e volontà nel trattenere un giocatore che si è dimostrato decisamente utile, considerando anche il bisogno di ulteriore profondità in roster anche per l’incertezza sulle condizioni di Kawhi Leonard e la necessità di Paul George di avere un portatore di palla attorno a lui. Sebbene Jackson attirerà sicuramente un sacco di interesse da altre contender, ci aspettiamo comunque un tentativo da parte di Los Angeles nel trattenerlo con una offerta ragionevole.

Precedente1 di 3
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2021