Seguici su

Milwaukee Bucks

NBA Finals, Phoenix non perdeva 3 partite di fila da gennaio: i commenti di Booker e Paul

I Suns hanno nuovamente ceduto di fronte ai Milwaukee Bucks

Chris Paul Suns Finals

La magia in casa Phoenix sembra essere terminata dopo la sanguinosa sconfitta subita nella notte contro i Milwaukee Bucks. La compagine dell’Arizona si trova ora sotto 2-3 nella serie e con le spalle al muro, costretta a vincere in Wisconsin nella notte tra martedì e mercoledì. Phoenix ha incassato la terza sconfitta di fila, qualcosa che non capitava da gennaio scorso e nonostante i 40 punti di Devin Booker, insieme alle doppie doppie di Chris Paul (21 punti + 11 assist) e DeAndre Ayton (20 punti + 10 rimbalzi). Queste le parole di Booker sulla situazione:

“Abbiamo iniziato la partita come volevamo, siamo partiti alla grande e poi ci siamo adagiati pian piano. I Bucks sono rimasti resilienti, hanno continuato a giocare, e quindi… è arrivata una durissima sconfitta per noi. Siamo sotto nella serie? Dobbiamo pensare ad una partita dopo l’altra. Ora ci concentriamo su Gara 6 a Milwaukee. Questo è il modo per farlo in serie lunga come questa: dobbiamo concentrarci partita dopo partita.”

Successivamente sono arrivate anche le parole di Chris Paul:

“Sapevamo che non sarebbe stato facile. Non ci aspettavamo che lo fosse. È difficile. L’allenatore l’ha detto tutto l’anno: qualunque cosa vogliate realizzare, sappiate che vi dovrete scontrare con la parola ‘difficile’. Non c’è niente di più complicato di così. Ora dobbiamo imparare da questa partita, ri-settare mente & corpo e prepararci per Gara 6.”

Dopo la partita, il duo Booker – Paul — fianco a fianco nella consueta conferenza stampa — ha parlato della mancanza di movimento della palla e dell’eccesso di isolamento durante Gara 5. Queste le parole di Booker e Paul:

“Sì, l’intero 3° quarto (perso 36-29) è stato quasi tutto così. Dobbiamo ritrovare noi stessi ed essere migliori anche in difesa. Nel 2° quarto c’era poco movimento in campo da parte nostra. Ne abbiamo parlato per tutta la stagione: siamo una squadra che fa girare la palla. A volte dobbiamo cambiare il nostro stile di gioco, ma oggi non è stato sufficiente. Ora studieremo il video della partita e vedremo cosa avremmo potuto fare di meglio.”

Come detto, Phoenix non può più permettersi di sbagliare, altrimenti sarà definitivamente la fine della stagione NBA 2020/2021. E Chris Paul non vuole assolutamente lasciarsi sfuggire l’opportunità di sollevare il tanto desiderato titolo. Ora testa e cuore a Gara 6:

“È una partita di 48 minuti, dobbiamo giocare tutta la gara come abbiamo giocato il 1° quarto di oggi (37-21, ndr). Soprattutto perché saremo fuori casa. Dobbiamo vincere una partita a Milwaukee, questo è tutto ciò che conta in questo momento.”

 

 

 

Leggi Anche

NBA Finals, Antetokounmpo commenta la vittoria in Gara 5 contro Phoenix

NBA Finals, Gara 5 è dei Bucks: Milwaukee a un passo dal titolo

Mercato NBA, Wes Unseld Jr. è il nuovo head coach di Washington: i dettagli

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Milwaukee Bucks