Seguici su

Mercato NBA 2022

Mercato NBA, Jason Kidd rifiuta la panchina di Portland: le motivazioni

L’assistant coach dei Lakers ha parlato dell’interessamento nei suoi confronti di Portland

Jason Kidd non sarà il prossimo allenatore dei Portland Trail Blazers. È questa la notizia che rimbalza dagli Stati Uniti dopo le ultime dichiarazioni raccolte dai media locali proprio dall’attuale assistant coach dei Los Angeles Lakers. Kidd – ai microfoni di ESPN – ha infatti commentato in questo modo:

“Portland è un’organizzazione di prima classe e avrà ottimi candidati per il lavoro di head coach, ma ho deciso di non essere uno di loro. Chiunque sarà il prossimo allenatore, avrà il compito di sostituire Terry Stotts e il suo ottimo lavoro.”

Kidd, a quanto pare, avrebbe rifiutato il ruolo anche per le precedenti ammissioni pubbliche da parte di Damian Lillard il quale ai microfoni di Yahoo Sports aveva confessato di volere proprio l’ex play alla guida di Portland. Situazione che ha messo ‘in imbarazzo’ lo stesso Kidd, il quale ha deciso così di chiamarsi fuori dalla corsa alla panchina dei Trail Blazers, proprio per non creare ulteriori pressioni alla franchigia.

I Blazers – per ora – non hanno ancora parlato con nessun potenziale candidato, ma la situazione dovrebbe sbloccarsi nelle prossime ore. Ad oggi, dopo il forfait di JK, sul taccuino della compagine dell’Oregon ci sono Chauncey Billups, Jeff Van Gundy, Mike D’Antoni e Juwan Howard.

 

 

Leggi Anche

NBA, Playoff preview: Philadelphia 76ers vs Atlanta Hawks

NBA, Kevin Durant omaggia Tatum dopo lo scontro al primo turno Playoff

Mercato NBA, i Blazers intervistano Jerome Allen

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2022